Loading...

La sua inconfondibile energia, un sound tutto nuovo e un testo che racconta in dialetto un pezzo di realtà. Sono gli ingredienti di “Kevvuò il nuovo singolo di Rocco Hunt disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali che anticipa il nuovo street album in uscita per Sony a settembre.

Dopo essere stato consacrato al grande pubblico con la vittoria a Sanremo “Nuove proposte” nel 2014 e la partecipazione nella categoria “Campioni” due anni dopo, un disco di platino (“A verità”), un altro d’oro (“SignorHunt”), 2 singoli di platino e 5 d’oro, Rocco ha voglia di radici, raccontare la realtà da cui orgogliosamente proviene e di tornare “sulla strada” sperimentando anche nuove produzioni musicali. “Kevvuò” è un brano forte che racconta la ribellione di una generazione che, anche se cresciuta tra il disagio e i pregiudizi che troppo spesso colpiscono parte del Meridione, desidera una vita migliore e non essere giudicata per errori di altri.

La produzione di Momoney, mix e masterizzazione di Laioung della crew afro-italiana The RRR Mob, conferisce a “Kevvuò” un sapore grime estremamente contemporaneo che richiama le ultime tendenze urban londinesi. Il videoclip, diretto da Mauro Russo e girato tra le strade di Taranto e il quartiere di Rocco a Salerno, vede anche un cameo di Scianel, iconico personaggio della serie cult Gomorra, interpretata dall’attrice Cristina Donadio e citata nel brano, di Momoney e Laioung sul finale e degli amici di sempre di Rocco. Il progetto grafico della cover del singolo è curato dal ventenne graphic designer italiano Stole “Moab” Stojmenov, celebre anche oltreoceano per aver creato la cover dell’album “Culture” del trio di Atlanta Migos #1 su Billboard.

Rocco Hunt presenterà per la prima volta dal vivo “Kevvuò” sul palco del Concerto del Primo Maggio di Roma.

Loading...

Lascia un commento