Loading...

É terminata ieri la Design Week milanese, meglio nota anche come giargiana design week, design weed o andiamo dove si beve gratis week, insomma la settimana in cui gli hipster si professano esperti di design, ma soprattutto la settimana in cui la parola open bar viene usata più di ciao, perché, si sa, dovunque c’è l’open bar, c’è gente e la civiltà finisce laddove si può scroccare da bere.

Un tour de force tra mille eventi, alcuni legati effettivamente al design, molti no, sono stati tanti, infatti, i brand di streetwear e le crew hip-hop italiane che dal 4 al 9 aprile hanno organizzato party ed eventi deliziandonci non solo con le birrette gratis, ma anche e soprattutto con la musica, il tutto rigorosamente free entry.

Uno degli eventi maggiori è stato sicuramente quello organizzato da Propaganda Agency, di cui Noyz Narcos è l’esponente di punta. Dal 4 al 9 aprile, infatti, nella cornice di Parco Sempione dove é stato inaugurato In Habits Village, il nuovo design village di Milano, si sono susseguiti concerti, eventi, performances, dj set e street food.
Il più importante è stato sicuramente l’evento del 6 aprile, che dalle 18.00 in poi ha visto sul palco dj ed esponenti di punta del rap italiano, Deleterio aka Del, Dj 2P, Giorgio Di Salvo, Edo Goodvibes, Sabotage e le performance live di Noyz Narcos, Ensi e Egreen.

https://www.facebook.com/PropagandaAgencyItaly/

Il 6 aprile è stato anche il Nike Day.
Il 26 marzo in contemporanea mondiale
sbarcano sul mercato le nuove AirVaporMax.
Esattamente 30 anni fa, il 26 marzo 1987, le Nike Air Max fecero il loro debutto sul mercato, un processo durato tre decadi, iniziato con i primi cuscinetti inseriti dal genio di Tinker Hatfield nel modello originale dell’87.
Oggi, dopo successivi passaggi, tutta la suola delle Air VaporMax è composta da aria.
Una serie mitica, quella delle Air Max
che vanta successi internazionali come le Air Max 90 e le AM97, meglio conosciute come Silver. Oggi, a distanza di trenta anni, Nike lancia il suo prodotto più innovativo: le scarpe che permettono di correre direttamente sull’aria, le nuove Air VaporMax sono, infatti, scarpe pensate per il running, che promettono di ridefinite la corsa e i nostri metodi di allenamento.

Quale occasione migliore della Design Week per scoprire tutte le potenzialità delle Air VaporMax?
Giovedì 6 aprile, Nike ha organizzato la RAW AIR, una corsa di 8 chilometri, con
partenza da NikeLab ST18, che ha percorso alcuni dei luoghi più suggestivi della città attraverso una Alleycat race, il più informale e divertente tra gli eventi di running.
BE A REBEL AGAINST CONVENTION è il motto di Nike per scoprire e festeggiare insieme il “Future of AIR”.

A fine corsa ha avuto luogo il secret R.A.W. AIR PARTY nella suggestiva location di Aero Gravity, dove si trova il simulatore di caduta libera più grande del mondo, con un concerto firmato Machete Crew.
Sul palco Dj Slait e Low Kidd hanno accompagnato Lazza, Zuno, Dani Fav, Axos, Jack The Smoker e Nitro che hanno scaldato l’atmosfera fino all’ingresso di Salmo che, accompagnato sul palco dalla sua crew al completo, ha letteralmente tirato giù l’Aero Gravity dimostrando a tutti qual è il Machete flow e cosa significa CREW.

https://www.facebook.com/nike/

Un ruolo molto importante in questa settimana dedicata ai party e agli open bar, ops volevo dire al design, l’ha sicuramente giocato Dolly Noire.
Il brand di streetwear italiano, nato dalle menti geniali di Daniele Crepaldi, Alessandro Malandra, Gioele Castel Vetere e Federico Ferrero, é da sempre vicino al mondo dell’hip-hop e in ogni suo evento e attività riesce, come nessun altro, a rappresentarlo a 360 gradi.

La settimana del design di Dolly Noire è iniziata con la CUSTOM BIKE ad opera di KolorCycle e FRA design, una bici dal design unico realizzata appositamente per Dolly Noire, che si può ammirare all’interno del loro flagship store di Milano in Corso di Porta Ticinese 60.

Il 6 aprile, invece, dalle 18.00 alle 23.00
Dolly Noire è stato protagonista, insieme allo Smashing Wednesday, di un dj set ad opera di Ale Tilt. La location era all’interno del Sant’Ambrogio Design District, dove, oltre alla musica magistralmente offerta da Tilt e ammirarlo ‘giocare’ con la sua console saltando da un genere all’altro, il tutto mixato in modo perfetto, quasi come se rap italiano e punk fossero nati per stare insieme, Fra design, talento italiano nell’arte del writing e graphic designer, ci ha omaggiati con i suoi disegni proiettati su muro tramite pannelli luminosi.

https://www.facebook.com/SmashingWednesday/

La Design Week di Dolly Noire si è conclusa sabato 8 aprile con un evento realizzato all’interno del loro store milanese sponsorizzato Red Bull.
Tre ore durante le quali, i loro eventi precedenti si sono magicamente uniti insieme, riuscendo a regalarci qualcosa di nuovo.
Il design della Dolly Noire COSTUM Bike, i dj set a cura di Nebbia e dello Smashing Wednesday, la live performance di Rise BeatBox, il live painting Red Bull Cooler ad opera di FRA design tutti uniti insieme in un’unica location a dimostrarci ancora una volta che Dolly Noire sa mixare perfettamente diverse discipline dell’hip-hop e sa farlo come nessun altro in Italia.

https://www.facebook.com/dolly.noire.page/

Anche Akeem of Zumunda, l’evento-movimento che dal 2012 mette insieme un melting pot di arte, cultura e musica legata alla scena black attraverso classici dell’hip-hop, R&B e sonorità elettroniche della scena Future Beat e Future Base e che accompagna tutti i sabato notte milanesi, in occasione della Design Week si è fatto in due regalandoci due imperdibili eventi.
Il primo, il 6 aprile, al Biko di Milano ha visto protagonisti i dj set di AkeemThe Perseverance e KOSMI insieme a OY, duo con base a Berlino che mixa suoni della tradizione africana con elettronica, rumori, campioni e una dose di pop alla Tom Tom club e NAN Kolé fondatore dell’etichetta  Gqom Oh!.
Sabato 8 aprile, invece, l’immancabile appuntamento con Akeem of Zumunda al Rocket di Milano in versione DesignWeek Edition con la live performance di KGB Mafia.

https://www.facebook.com/AkeemOfZamundaParty/

É domenica 9 aprile e come ogni domenica dell’anno, anche la domenica della Design Week é sportiva.
A renderla tale c’è Vans che al Pinbowl Skatepark di Pero ci regala una giornata tra skaters, Dj set e street food.

E poi ci siamo noi di Hano.it che non vogliamo rinunciare alla partita di calcio della domenica e abbiamo supportato la Nazionale Hip Hop durante la partita contro il Mister GSVilla, con uno scopo benefico, la raccolta fondi per Maith Onlus per lo sviluppo della Pet Therapy in favore delle detenute psichiatriche di San Vittore.

Si è conclusa così la Design Week, sei giorni di dj set, party, concerti e open bar, che per partecipare a tutti, avremmo dovuto avere il dono dell’ubiquita, sei giorni di hangover no stop, che ora, per riprenderci, avremmo bisogno di sei giorni alle Maldive all inclusive, free entry, open bar.

Loading...
Condividi
Valeria Balestrieri
Classe '81, ascolto il rap da quando nell'89 ho abbandonato Cristina D'Avena per la prima cassetta di Jovanotti "La mia moto" e da lì non ho più smesso.