Dargen D'Amico
Dargen D'Amico
Loading...

Leggi il testo Il Ritornello Dargen D’amico. “Il Ritornello” è una canzone estratta dal nuovo album di Dargen D’Amico: “Variazioni” in collaborazione con Isabella Turso. Testo Il Ritornello Dargen

Testo Il Ritornello Dargen D’amico

[Ritornello]
Il ritornello, il ritornello
La gente torna a casa stanca e vuole avere il ritornello
Il ritornello, il ritornello
Spero ci siate ancora tutti quando parte il ritornello
Il ritornello, il ritornello
Sbagli la moglie, ok, ma mi raccomando il ritornello
E anche se non capisci le parole, è così bello
Il cosiddetto analfabetismo di ritornello

[Strofa 1]
Nel bel mezzo dell’inizio di un comizio all’Avana
Mi attira un cane che si ammira la coda nell’avena
Gioca all’acchiapparello con se stesso e chiude il cerchio
Cosa che ho visto fare spesso a qualche ritornello
Ma se fai cambi di ritmo, bruschi, le buschi
Finisci come Belushi o gli Etruschi
In principio hanno inciso sull’Italia
E poi hanno sbagliato un ritornello e puff!
Volatilizzati come l’aria
Cerco ispirazione nello spazio e nello spaccio
Ispeziona il pacco ma è una partita di calcio
Quindi straccia il foglio, prendo la porta, straccio la porta
Poi torno indietro per buttarla nella raccolta
Sbaglio una volta e quella dopo sarà buona
Ed io e l’ultimo ritornello ancora
Ma se la strofa fa resistenza e non termina la folla ti stermina
Ti lascia una falla al posto del fallo, folle, femmina

[Ritornello]
Il ritornello, il ritornello
La gente torna a casa stanca e vuole avere il ritornello
Il ritornello, il ritornello
Spero ci siate ancora tutti quando parte il ritornello
Il ritornello, il ritornello
Sbagli la moglie, ok, ma mi raccomando il ritornello
E anche se non capisci le parole, è così bello
Il cosiddetto analfabetismo di ritornello

[Strofa 2]
Il sole mi guarda amorevolmente
Ma io penso solo a un ritornello onorevole
Per la mia gente nei mesi in cui non mi esprimo
Non scrivo, non mi stimo
Mi estinguo, come il clero
Mi reprimo in attesa dell’inatteso
Forse non è inteso quanto sono teso
Non noteresti neanche il duce appeso
Ma è il ritornello che ti fa gridare ancora
Perché è lì che la gente ama e poi si innamora
E’ lì che chiudi gli occhi, voli e non mi noti
E il ritornello unisce cuori siamesi
E puoi cantarlo sia ore, sia giorni, sia mesi
Ultimo vinello, dammi l’ultimo cartello
Poi giuro me ne vado, ho già chiesto il cappotto, cappello
E non mi offendo se mi stoppi
Non pretendo che ti blocchi
Attendo solo scoppi l’ultimo ritornello

[Bridge]
Dammi un ritornello che mi cambi
Che mi dia una risposta
Per poi guardare il bene e il male
E brindare alla nostra
Ma quanta strada sul mio radar, eternamente
Tutte le auto vanno nella direzione opposta
Dammi un ritornello che cambi
Una nuova proposta
Per poi prendere un passaggio verso la costa
Ma quanta strada sul mio radar, letteralmente
Tutte le auto vanno nella direzione opposta
Dammi un ritornello che mi cambi
Che mi dia una risposta
Per poi guardare il bene e il male
E brindare alla nostra
Ma quanta strada sul mio radar, eternamente
Tutti gli autori vanno nella direzione opposta

Testo Il Ritornello Dargen D’amico

Loading...