Clementino, Vulcano
Clementino, Vulcano. Il nuovo album
Loading...

Leggi il testo Paolo Sorrentino Clementino. “Paolo Sorrentino” è il nuovo singolo di Clementino estratto dall’album “Vulcano“. Abbiamo intervistato Clementino sul suo nuovo album. Testo Paolo Sorrentino

Testo Paolo Sorrentino Clementino

Cerco gli aguzzini della mia realtà
“Bring The Pain”
come Cheyenne di Sean Penn
This Must Be The Place
il peggio non è la destinazione finale
se qui il pareggio
non esiste l’iniezione vitale
quando affondo ancora giù
dopo esponimi la via
sono sempre l’uomo in più
come Tony Pisapia
“Guarda!”
un tipo affabile abile nelle tattiche
ma ogni uomo qui
ha un segreto inconfessabile
non è vero
ma è bello che tu lo dica
martello sta melodia
un mantello per la mia sfida viva
dall’altro lato del filo spinato
guardavamo neve
le nuvole nere
fiamme vere in quelle sere
primitivo quando scrivo
i rimedi alla noia
come Il Divo
le mie rime
i segreti d’Italia
e mi rincresce
che a sta tavola non c’è più fame
cucino pesce sotto sale
Salvatore Ammare
i timidi che fanno i difensori più distanti
per fare spazio a tutti quanti tanti gli attaccanti
si parla del passato
sai che cazzo ho combinato
mi alzavo più figlio ingrato
come un pazzo squilibrato

Come cicatrici che non vanno via
“dalla regia come Sorrentino”
Sono l’uomo in più qui nella tua follia
“dalla regia come Sorrentino”
Vivo questa vita come fosse un film
leggo sul copione ma non è così
studio L’apparato umano, Jep Gambardella
e quando parte il ciak
IENA Black Pulcinella

Quelle volte con la voce bassa
che paura
le scarpe, i cappelli
tutti i compagni di sventura
chi mi trovava interessante
ci finivo a letto
e mi sentivo potente
un tiro di rigetto
un palcoscenico
ragazze fuori ‘ai camerini
quelle volte che non ti frega un cazzo di nessuno
ricordo la mia mamma giovane
tra quei sorrisi
è sempre la donna più bella
che abbia conosciuto
viaggiare è utile
basta che chiudi gli occhi
le mani che ti rimbocchi
domanda
chi vive in blocchi rotti?
voglio stare lontano dalla mondanità
la fede dove sta?
la spiritualità in profondità
la povertà si vive
ma non si racconta fra’
cercavo la grande bellezza
ma non l’ho trovata
finisce la vita nascosta
sotto i bla bla bla
volevo solo più chiarezza
e non mi è stata data
rime in giro come i soldi
Titti Di Girolamo
la testa nella calce
dove tutti qui ci muoiono
se non puoi parlare bene di lui
non parlarne
loggia propaganda
Aldo Moro e la sua carne

Come cicatrici che non vanno via
“dalla regia come Sorrentino”
Sono l’uomo in più qui nella tua follia
“dalla regia come Sorrentino”
Vivo questa vita come fosse un film
leggo sul copione ma non è così
studio L’apparato umano, Jep Gambardella
e quando parte il ciak
IENA Black Pulcinella

La spettacolare vita di Giulio Andreotti
democrazia
Brigate Rosse
la strage, i complotti
possiedo nelle segrete
un archivio personale
e se lo tiro fuori
tace chi vuole parlare
l’emicrania vi devasta signor Presidente
e la smania di chi incassa colpi tra la gente
l’umanità non è niente angeli e diavoli
ma è di peccatori tutti in pagine e dialoghi
non vuoi farlo sapere
non confidarlo neanche a te stesso
e niente tracce
una minaccia tra le facce
è una vecchia volpe
finirà in pellicceria
la pelle sarà mia
gran fatica, malattia
non credo al caso
ma la volontà di Dio
è un caso che sti servizi segreti
sono nel palmo mio
un ragazzo talmente capace a tutto
e diventa capace di tutto
e quando tutto tace è un lutto
è un caso che lei sia stato tirato in ballo
in tutti quanti gli scandali del paese
sa’ mi suona strano
mi permetta Santità
la verità è questa qua
che lei non conosce ancora bene il Vaticano
fumo purple
one love
hydro
e ritorna tutta la mia fede
Young Pope
altrove c’è l’altrove
io non mi occupo di altrove
un altro vizio
Che questo film abbia inizio

Testo Paolo Sorrentino Clementino

Loading...

Lascia un commento