Pic by Matteo Fini
Loading...

Milano, 20 febbraio 2017, va in scena all’ Alcatraz l’ultima data del Santeria Live di Marracash e Guè Pequeno.

Ennesimo sold out ed ennesimo trionfo per il King del Rap e il Ragazzo d’Oro.

Forse, se avessero fatto un’unica data al Forum avrebbero riunito in una sola soluzione tutti i loro fan, ma Marra e Guè non si stancano mai di cantare nella loro città davanti al loro pubblico. La Milano a cui sono entrambi legati, tanto da regarle tre date e che li ricambia con tre sold out.
La Milano che li ha visti nascere e crescere artisticamente e che li ospita, per quest’ultima data, con un live durato poco più di un’ora e mezza che ha letteralmente infiammato gli animi e ha ricordato a tutti noi che cos’è il rap, quello vero, quello di qualità, quello con la R maiuscola, quello che viene dalla strada, quello che viene “dalla gente per la gente“.

Ottimo spettacolo, educato e non eccessivo ne’ ignorante, ottima musica e presenza scenica di Marracash e Guè Pequeno che sul palco se la intendono alla grande pur essendo due artisti molto diversi tra loro.

Non è stato solo un concerto, ma anche il racconto di una storia che parte da “Money” e si conclude con “Nulla accade“.
Mai per caso, nulla accade“, e non è stato un caso che i due si siano conosciuti tanti anni fa, quando erano solo pischelli, siano marurati entrambi artisticamente, abbiano raggiunto enormi traguardi e abbiano mantuta intatta la loro amicizia sigillandola anche dal punto di vista “lavorativo” con Santeria, certificato disco do platino. Del resto “Guè mi conosce da quando non reccavo pezzi, vendevo pezzi…” (Marracash Cosa Mia).

Loro iniziano puntualissimi, alle 21.00 spaccate.
Devo dire ottima la scelta di non avere ospiti, ne’ dj sul palco, loro, insieme, lo riempivano e gestivano alla grande.

Il Santeria Live, anche per quest’ ultima data, ha seguito una scaletta ben precisa e magistralmente pianificata che racconta la storia di due “Quasi Amici” che, dopo aver passato parecchi anni insieme, vedono il loro rapporto incrinarsi e sfociare in un’agguerrita competizione che sfocia al limite della follia omicida, per poi ritrovarsi alla fine.

Anche se, su quel palco, Marra e Guè non sono più i ragazzi acerbi che abbiamo visto nelle immagini proiettate durante “Quasi amici“, sono due artisti maturi, due grandi del rap italiano che sanno ormai destreggiarsi alla grande sulla scena, pur restando ancora legati alla Dogo Gang.
Emozionanti le immagini che durante “Ninja” ritraggono dei giovanissimi Jake La Furia, Don Joe, Vincenzo Da Via Anfossi, Marracash e Guè Pequeno e il rapper di Barona che dice “Dogo Gang forever“.

Un back in the days da pelle d’oca per noi “old school”.

Non solo Santeria durante lo spettacolo, Marra e Guè hanno cantato insieme anche le loro hit  “Senicar” e “Brivido” per poi divedersi in un’intermezzo dove ognuno dei due, solo sul palco, ha regalato al pubblico una selezione delle proprie migliori canzoni.

È stato come assistere a tre concerti.
Santeria, un mini live di Status e uno di Vero.

Loro impeccabili dall’inizio alla fine, il pubblico che per un’ora e mezza non ha mai smesso di cantare, ballare e tenere le braccia e ovviamente anche i cellulari alzati.
Un vero trionfo. E non poteva essere altrimenti quando sul palco ci sono i due pesi massimi del rap nostrano.

Non è mancata neanche la vena del dissing velato, oddio proprio velato, direi di no.
Dopo il recente “accaduto” con Fedez, Marra ha anticipato “Purdi” con un divertente sketch: “Ero all’Hollywood a bere un cocktail analcolico con una bella ragazza e mi passa di fianco Connor McGregor. Hai presente, no? Il campione di MMA. Lo vedo scendere le scale, mi guarda un po’ male e allora mi alzo e gli dico “Tu sei un coglione.” Oh, ha abbassato lo sguardo ed è andato via.

Il pubblico ovviamente è impazzito e ha reagito con il coro “Pinocchio” e il commento di Marra è stato epico “abbiamo creato un mostro“.

Santeria Live non è finita ieri sera. I due rapper hanno annunciato le date estive.

Si riparte il 13 luglio al Poste Pay Rock in Roma, per continuare al CarroPonte di Milano il 14 luglio, il 27, al Summer Arena di Soverato e si conclude il 29 luglio al Sottosopra Fest del Parco Gondar di Gallipoli, ma non si esclude l’aggiunta di altre date.

I biglietti per assistere al Santeria Live di Marracash e Guè Pequeno sono disponibili su TicketOne e in tutti i circuiti di vendita.

Lascia un commento

Loading...
Condividi
Valeria Balestrieri
Classe '81, ascolto il rap da quando nell'89 ho abbandonato Cristina D'Avena per la prima cassetta di Jovanotti "La mia moto" e da lì non ho più smesso.