Egreen
Egreen

Egreen ci riporta coi piedi per terra sul caso “Sfera Ebbasta vs Sangue Misto”

Dopo Skizo ed Er Costa, adesso è il turno di Egreen a dire la sua sul fatto di Sfera Ebbasta che ha suscitato così tanto clamore tra le fila dei rappers.

Di seguito riportiamo il suo pensiero con l’aggiunta del nostro: secondo noi Sfera Ebbasta ha trollato tutti e che la cosa “grave” dell intervista con Albertino non era tanto la faccenda dei sangue misto quanto che lui abbia detto “per il tipo di rap che faccio io che praticamente è quasi tutto cantato”

“Il discorso di sfera per me è semplice e non merita tutta questa attenzione, mi sbilancio dopo averne lette di tutti i colori anche da amici e colleghi in sti giorni.

Dopo mesi di mio opinabile pregiudizio e di ascolto nei confronti di sti ragazzi credo che alcuni di loro abbiano parecchio talento, fame e originalità, nella fattispecie sto ragazzo di Cinisello (altri no, ma che c’entra, anche l’hip hop è pieno di SCRAUSI DI MMMERDA).

Loading...

Il punto è che loro sono i PRIMI a dissociarsi dal rap, dall’ambiente del rap, dal significato del rap, insomma da tutto quello che ha a che fare col rap. No ? A me sembra che sia più che chiaro. Come biasimarli, l’ambiente è uno schifo pure nell’underground e noi poveri scemi portiamo ancora addosso la croce per tutta una serie di puttanate protratte negli anni da personaggi discutibili, figurati sti ragazzi che voglia hanno di identificarsi o di mischiarsi a sta cosa nel 2016…li capisco, ripeto, a loro, del rap NON GLIENE FREGA UN CAZZO. (E non ho la benchè minima voglia di dire quella cazzo di parolina con le 2 “H”, mollatemi).

È un altro genere.

Voglio dire, io non so chi faceva HC a newyork nell’ 87, però mi piacciono i madball… no?

Quindi chi cazzo se ne frega se il ragazzo non sa chi sono i sangue misto ? No ?

Credo che il problema si porrebbe SOLO ed ESCLUSIVAMENTE nel momento in cui questi ragazzi nella benché minima maniera si considerassero legati a questa cosa, ma credo che loro in primis non ne hanno la più remota intenzione , giusto ?

Ecco, se le cose fossero così, cari amici e colleghi, non sono d’accordo perché anche se Rakim, Kool G rap, Marley Marl, Kool moe Dee ecc. ecc. Facevano dischi quando io non ero ancora nato, io sono TENUTO a sapere CHI CAZZO SONO. Magari sono io che dico una cazzata eh, ma non credo proprio.

Ma il problema NON SI PONE DATO CHE LE COSE NON STANNO COSÌ.

Raga, è un altro genere e se devo dirla tutta, ripeto, dopo un periodo di riflessione sono anche positivamente incuriosito da alcuni di loro.

Forse il vero problema sono TUTTI i signori della stampa del settore che non hanno ancora capito che dovrebbero aprire delle sezioni parallele delle loro testate ed educare la gente trattando il fenomeno della “TRAP” come UN ALTRO CAZZO DI GENERE, anziché speculare su polemiche sterili e aizzare senza motivi apparenti “schieramenti di pensiero”.

Solo il tempo potrà dire se questa è una moda o qualcosa destinata a rimanere. A me non tocca minimamente e sopratttutto A ME , sti ragazzi non stanno rubando il lavoro …. hehehehehe (: (: (: (: (: (: (:

Se è un fenomeno destinato a durare nel tempo, fra 30 anni, un ragazzino che farà trap in Italia, per quello che è il mio parere, sarà in obbligo di sapere chi cazzo era Sferaebbbasta.

Sottolineando che ovviamente, col rap, sta roba non c’entra un beneamato cazzo, ovviamente. Cè una differenza fra “cambiare il gioco” e “creare/giocare a un gioco nuovo”… ma su questo, eravamo già tutti d’accordo no?

Tanti bascini (cit.)”

Quante ossa nè?!

Loading...

Lascia un commento