the walking dead ne vogliamo parlare
Loading...

The Walking Dead 7×01, 7×02: ne vogliamo parlare?!

Si lo so, sono in ritardissimo con i riassuntoni. Quindi per recuperare terreno facciamo due puntate in uno.

Episodio esageratamente drammatico e crudelio il primo della nuova stagione, un anno che aspettiamo di sapere chi verrà ammazzato da Negan, pensavamo di essere pronti e di esserci preparati e invece… Ci uccidono Glenn, il ragazzo caucasico che tutti pensano sia asiatico soltanto perchè ha il superpotere di sembrare sempre appena sveglio (scartato secondo me con troppa superficialità dagli Avengers) e perchè abita in Paolo Sarpi a Milano. Tra l’altro nessuno l’ha mai chiamato per nome perchè nessuno aveva poi alla fine tanta confidenza con lui, nemmeno la moglie, per questo lo chiamavano il Marito della Moglie di Glenn, e anche perchè “l’asiatico” suonava male

the walking dead ne vogliamo parlare

E Abramo, il capotifoseria della Roma, che nonostante i tragici eventi dell’episodio è stato comunque visto successivamente allo stadio ad incitare la sua squadra

immagine-7

Ma il vero momento drammatico è quando Negan prende di peso Rick, lo trascina sul camper, e lo porta in brianza, dove è nato e cresciuto, a prendere un panino con la cazzoeula. Ma trovano chiuso.

immagine-5

Ma a parte questo le cose veramente degne di nota dell’episodio sono:

L’amore forse preoccupante di Rick per piastrelle da pavimento

immagine-10 immagine-11 immagine-12 immagine-13

C’è il momento in cui Negan travisa e crede che Carletto sia diventato mezzo cieco a causa di una dose giornaliera esagerata di pippe e quindi cerca di convincere il padre a tagliargli un braccio. “Almeno uno!” dice lui. Ma invece ha travisato.

immagine-15

E poi ci sono loro, i mitici uomini di Negan che stanno 2 giorni in piedi a formare un semicerchio, senza patire fame, freddo e vescica, mentre il loro leader va con Rick in brianza in camper. QUESTE SONO SENTINELLE IN PIEDI, no quelli la!

immagine-18

Cambiamo totalmente scena e andiamo a vedere cosa combinano Carol e Morgan

Morgan, detto Fruit Ninja, perchè è vegano, ultimo discendente della sacra scuola del Nontaccidoh, sta scortando Carol ad un nuovo centro sociale che hanno appena aperto li vicino, Il Regno.

the walking dead ne vogliamo parlare

Scoppiano subito scontri tra un gruppo di zombie e i ragazzi del centro sociale ma alla fine i manifestanti di disperdono scandendo slogan contro il premier e dando fuoco a qualche cassonetto. Un elfo di Gran Burrone direttamente dalle pagine de Il Signore degli Anelli, si unisce alla battaglia

the walking dead ne vogliamo parlare

Morgan diventa subito una figura di spicco all’interno del centro sociale Il Regno, anche se non gli andava troppo a genio di essere rispettato solo perchè sapeva roteare benissimo il bastone e quindi avrebbe portato secondo alcuni una ventata d’aria fresca nel mondo dei giocolieri ai semafori. Morgan era convinto di avere anche altre qualità, come ad esempio essere bravissimo a nascondino. Ma non era vero.

ne vogliamo parlare the walking dead

Responsabile e leader carismatico del centro sociale è tale Ezecchiè

ne vogliamo parlare the walking dead

ne vogliamo parlare the walking dead

sfuggito da una retata ad Ibiza e finito nelle trame di The Walking Dead per sbaglio, è diventato subito il capo perché, nell’ignoranza generale, è l unico che parla come i Cavalieri dello Zodiaco.

the walking dead ne vogliamo parlare

Un uomo pieno di idee, ma purtroppo nessuna buona

the walking dead ne vogliamo parlare

Nonostante l aspetto da Lord Tavernello infatti Ezecchiè è un uomo molto colto e forbito, perché dopo aver abbandonato il surf e il narcotraffico si rifugiò nella poesia e nella narrativa per sfuggire a tutti quelli che aggiungevano un punto di domanda alla fine del suo nome. E poi ridevano. Per differenziarsi dagli altri punkabbestia Ezecchiè ha poi deciso di non avere un cane ma una tigre. E tutti gli altri punkabbestia muti e a testa bassa.

Non è una gran puntata nemmeno questa perchè purtroppo non c’è Don Dramma.

E attenzione perchè viene introdotto un nuovo personaggio regazzino, che sappiamo tutti quanto i personaggi regazzini portino fastidio e pruriti sparsi prima o poi, e quindi già ci sta sul cazzo, sulla fiducia. Ezzecchiè dice chiaramente a Morgan che Laphonso non sa fare un cazzo. E non è questione che il ragazzo ha le capacità ma non si applica, anzi, al contrario, si applica tantissimo, ma purtroppo è un coglione. E quindi gli chiede di insegnargli ad usare il bastone.

the walking dead ne vogliamo parlare

A Laphonso piace un casino leggere, e infatti ha già letto più volte tutto quel che ha trovato nel Regno, purtroppo si tratta solo di vecchie riviste da parrucchiere anni 90, tipo “Taglio, Piega e Gossip”, e libri di cucina tradizionale calabrese. Cosa che ha pesantemente condizionato i contenuti dei suoi discorsi

immagine-8 immagine-9

Succede che poi l’Asl della Valle Degli Orti Viventi scopre che i ragazzi de Il Regno danno da mangiare ai loro maiali, morti viventi OGM. E scoppia un casino. Anche se tutta la storia dei maiali serve da semplice sfondo all’incredibile e passionale storia d’amore, un vero e proprio colpo di fulmine, tra un uomo coi capelli lunghi e il polpastrello del suo dito medio

immagine-20

Il resto dell’episodio, quindi una buona metà, sta tutto in pippotti di Ezzecchiè che si vuole bombare Carol e prova a stordirla con la noia degli aneddoti noiosi, tipo che mentre fai finta di ascoltare impari senza volerlo l’arte del punto croce. Ma Carol, che ama solo uccidere, rifiuta e per essere sicura di non dover mai più ascoltare un racconto di Ezzecchiè, decide di andarsene dal centro sociale.

immagine-6

Voi avete visto The Walking Dead 7×01 e 7×02? Cosa ne pensate?  

– Ci tengo a dire, per prevenire minaccioni e malocchi vari laggiù nei commenti, e soprattutto per cercare di non ritrovarmi, come ogni mercoledi mattina, la macchina rigata con le chiavi, che questo articolo non vuole essere una critica alla serie televisiva, che io adoro, ma un modo di commentare la puntata easy easy, in simpatia e in allegria, così, per tirare un pò su di morale a quegli sfigati in giro per la Georgia, ok?

Se vi siete persi qualcosa andate a leggervi i riassuntoni precedenti QUI!

E non dimenticatevi di cliccare “Mi Piace” sulla pagina Facebook di Nerd Army per non perdervi nemmeno un post e per dire la vostra sull’episodio QUI

Loading...
Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.