Loading...

Leggi il testo Veleno 6 MadMan Gemitaiz. Fuori ora una nuova traccia di MM Vol.2 di MadMan, questa volta con il suo compare Gemitaiz. “Veleno 6” in ascolto da adesso su una produzione Mixer T. Leggi il testo.

Testo Veleno 6 MadMan Gemitaiz

Gemitaiz
È il Gemitaiz te rispondo ancora che voi?
C’ho ancora un pò de veleno pe’ voi
Punta ai grattacieli come la Bad Boy
Flow Makaveli, calo col match point
Il mio flow per te è una tortura
Puoi portare chi ti pare tanto non dura
Fuori bianchi dentro negri come in Honduras
Ne facciamo finchè ci schiantiamo col tour bus
Quando entro sulla base questi ancora che mi guardano
Non sono capaci quindi gridano allo scandalo
Sulle basi lente faccio il vandalo
Ricorda che sono una Jordan, tu sei il sandalo
Con due etti divento E.T.
Sotto funghetti, se mi permetti
Metto i lucchetti sopra i versetti
Solo se smetti ci fai contenti




Check it, check it, frate’ fammi provare
Sputo venti versi col flow particolare
Così se li senti posso farti volare
Pompa questi, esci e molla gli altri, compare
Metto la palla in buca
C’ho il numero 9 come Batistuta
La mia gente parla di merda perché l’ha vissuta
Per questo quando ti sento ogni mio frà ti sputa
Aumento l’alimentazione, prende fuoco l’alimentatore
Chi si inventa storie gli sputo a rallentatore
Ogni sei parole ti entra tipo in testa come il metadone
Metà uomo metà clone
Faccio il seratone
Sotto il segno del targone scrivo ogni sera nuove barre
Che per fare becchi il tempo che il pianeta muore
Frate’ di ‘sta merda mi hanno appena eletto il senatore
Frate’ di ‘sta merda mi hanno appena eletto imperatore!
Quando monto sembra di stare in un altro mondo
E pensa che non ci faccio manco molto
Rimando tutti a casa finché gratto il fondo
Flow killer, drop driller
Non pensare che finisco, ne ho mille
No macchine, no ville
Che te pensi che ho firmato con Skrillex?
Siamo Tanta Roba! (Tanta Roba!)
Il triangolo a.k.a. gli altri artisti piangono (scusa!)
Dani sai quanti dischi mancano?
Che prendo una barca con tre grammi infilati dentro la scarpa
Sto coi miei fratelli che l’accendono all’alba
Non amo la strada perché vengo da là, frà! (ciao!)





MadMan
Le tecniche che cerchi tu, grosse
Se faccio un pezzo sopra Buddha, la denuncia
Te ti brucia che spacco pure se sbaglio la pronuncia
M un colpo di Mauser, tu un Taser
Quante barre scrause che fate
Vi consiglio delle pause
Piangi in ogni singolo
Sembra che hai la sindrome di Münchhausen
Le rime che cerchi non le sputo, le archivio
Fai cagare quando rappi in studio e dal vivo
Se mi spari torno, sono vendicativo
Living dead, Mad il fachiro
Torno dalla morte, da Caronte
Sale dalle catacombe, scala il monte
Il tuo bro scappa forte, spara porte
Perché sa che il mio flow è una colte spacca calotte
Spingo troppo finché doppi il suono
Fumo l’oppio e chiudo gli occhi, Hiroshima
Scavo tombe tipo Aletta
Sto su in vetta, sgancio bombe tipo Vietnam, Indocina
Scemo impara la gavetta, tirocina
Ci ricopiano a manetta, tipo Cina
Li mangiamo tipo M&M’s




M e Gem sono tipo Rei e Kenshiro, voi Shiro e Mila
No io non finisco, sennò questi dicono che non ho voglia
Fanno come quella tipa che non dice che è una troia
Poi si ingoia i miei coglioni come dei ravioli
Perché dice sì come Valsoia
Quando me li ingoia mentre guido metto la seconda
Lei che mi asseconda, mi diventa tipo una sequoia
Mentre bevo Cognac, cazzo che vergogna
Da mezz’ora giro a Saratova
Ogni barra è un missile balistico di Putin
Ho lo stile fisico, quantistico, ti chiudi
Per rifarlo pure se è impossibile ne ho visti tributi
Rappo per altri venti minuti
Metricamente autistico, avanguardistico
Ho fatto lo scientifico, mica l’artistico
Sto con Labadini, gonfio Napapijiri
Davide di là che gira papiri
(L’accendiamo? Ok, ok! L’accendiamo!)
Cappa nella stanza, sì
Siamo la ganja che ci parla
Mettiamo la faccia pessima ma ci diamo
La traccia a pezzi, guarda chi siamo no
Guardi i prezzi, frate’ acquistiamo altri quattro pezzi di pacchi
Strano ci ribaltiamo gli occhi al contrario
Che ti impattiamo e lapalissiano, sto a mille
Guardami che brucio le papille
Sulla base non indugio: serial killer
Voglio demolire, che ti devo dire?
Voglio solo morire alle Antille
Non mi voglio accontentare
Rappo tipo lama per accoltellare
Ogni barra è la mia dama da contemplare
Da domani Ramadan, non rompe’ pare
Frà c’ho la madama che è pronta a entrare!

testo Veleno 6 MadMan Gemitaiz

Lascia un commento

Loading...