Loading...

Leggi il testo Grecale Murubutu. Grecale è estratto dall’album “L’Uomo Che Viaggiava Nel Vento e Altre Storie di Brezze e Correnti” fuori per Mandibola Records/Irma Records.

Grecale testo Murubutu

E Giulia ascolta fuori il vento, balla con le foglie
E sembra un onda, cambia senso e scuote le magnolie
E porta in grembo brezza fresca unita a sogni e polvere

E c’è chi dice certe cose lei non riesca a coglierle
Giulia si alza prova i passi, danza in pochi metri
La pelle bianca che ricama gli occhi mansueti
Ed ogni goccia di pioggia sui vetri
L’ammira mentre appoggia la punta dei piedi
Lei da bimba ballerina quasi come le altre
Sembra quasi che improvvisi mentre impara l’arte
Stesse scarpe bianche, guance calde
Sente un buio che si espande mentre lei diventa grande
A volte cade, si fa male
Sente in sala le risate
Sente al vento fra gli spazi che non trova più
E Giulia si alza, danza e tace, cerca pace
Tiene l’aria nel torace e poi riprova un battement tendu
Giudizi più ingiusti
I pietismi, gli insulti
Giudizi più insulsi
I buonismi di tutti
E Giulia danza nella sala fino a distruggersi
Sogna il palco della scala, fino a distruggerli

Poi un soffio d’aria a tratti la raggiunge fra i suoi nastri Sussurandole: dai, dai, dai…
Fidati di te, riuscirai, riuscirai e ce la fai…
Danza come il vento, danza come il vento
Dai un nome al vento con il quale danzerai
Segui il vento a tempo, quattro sensi a tempo
Quanta grazia il vento quando danza tu l’avrai
Raggio dentro il temporale
S’alza il vento di Grecale
L’aria in senso circolare
Danza del suo vorticare

Loading...

Lascia un commento