Loading...

I seguenti contenuti sono ovviamente inventati. Hip Hop BullShit

Per contrastare il fenomeno dei cosiddetti “fake” nasce la scuola che ha il compito di formare solo “veri rappers”.

Il primo aspetto fondamentale della scuola è il luogo, ovvero Milano. Infatti tutti sanno che il vero business del rap è solo a Milano, in qualsiasi altra città tu provi a sfondare sarà sicuramente un fallimento.

Per accedere alla scuola però bisognerà rispondere ad alcuni requisiti necessari:

RINNEGARE LA CULTURA HIP HOP

I candidati non dovranno sapere assolutamente nulla della cultura hip hop, considerata ormai obsoleta e solo per rapper sfigati. Su questa regola gli istruttori sono molto rigidi, infatti uno studente è stato espulso per esser stato scoperto con una canzone dei Sangue Misto nell’ipod.

NON ANDARE A TEMPO

E’ assolutamente vietato andare a tempo sui beat, anche questa pratica è ormai obsoleta. Per questa disciplina è stato ingaggiato un coach d’eccezione, e precursore dei tempi: Truce Baldazzi.

TATUAGGI

Il corpo dei candidati deve essere ricoperto di tatuaggi per almeno il 60% della superficie. Tutti sanno che nessuno può essere considerato un “vero rapper” senza la giusta dose di tatuaggi.

BEVANDE ALCOLICHE

Sono assolutamente vietate le bevande alcoliche, metodo assolutamente antico per sballarsi. Il vero rapper moderno infatti deve assumere per il proprio sballo solo sciroppo per la tosse e Sprite (e soprattutto deve ribadirlo più volte nelle canzoni).

AUTOTUNE

Non sono ammesse canzoni che non prevedano l’utilizzo dell’autotune.

SOCIAL NETWORK

I candidati dovranno avere un account su Facebook, Twitter, Youtube, Vimeo, Instagram, Google +, Tumblr, Flickr, Linkedin, Pinterest, Snapchat, Badoo, Wechat, Qzone, Skype (questi sono gli obbligatori ma sono ben accetti anche ulteriori social network).

ABBIGLIAMENTO

Anche l’abbigliamento è importante, principalmente dovranno essere indossati capi da donna tipo leggins coi fiori e t-shirt attillate. Assolutamente vietati capi larghi quali baggy jeans (vietato anche solo nominarli).

LE RIME

Attenzione: non è assolutamente richiesto chiudere le rime. Il vero rapper moderno le rime non le chiude, fa molto più figo sparare parole a caso purchè siano frasi ad effetto. Anche per questa disciplina è stato ingaggiato un coach esperto: Achille Lauro

LA GAVETTA

Saranno esclusi a priori coloro che hanno fatto la cosidetta “gavetta” soprattutto se nell’ambiente delle freestyle-battle, ritenuta non necessaria… anzi deleteria per la carriera dell’ipotetico futuro rapper. Anche in questo caso un gruppo di aspiranti rapper è stato espulso con effetto immediato perchè sorpresi a fare un cypha clandestino in bagno.

Chiunque abbia i requisiti sopra citati può presentarsi alla scuola, e chi passerà la severissima selezione diventerà con effetto immediato il “vero rapper”!

Buona fortuna!

Loading...

Lascia un commento

Condividi
Andrea Bastia
Appassionato di hip hop e in particolare di graffiti, disciplina nella quale si è anche cimentato (ma con scarsi risultati). Attualmente gestisce la rubrica Hip Hop Bullshit su Hano e il sito Hiphopmadeinita.it