Loading...

“Son rimasto a galla il cuore batte boom beedy bye bye scrivete sulla tomba mia: non ha mollato mai!” l’Hip-Hop con le H maiuscole esiste ancora. Ci ho messo un po’ a scrivere, il disco l’ho consumato al grido di “il rap che piace a Me!”. Troppo facile e scontato fare confronti e paragoni con la musica da autogrill che va di “moda” adesso, quindi non li farò. Rime di altissimo livello, concetti maturi, beat che spaccano il collo, cut precisi e citazioni da pelle d’oca alta 3 cm. Sì sto parlando del nuovo disco di Blo B “Etá dell’oro”. Uscito il 16 settembre su tutte le piattaforme digitali e in copia fisica ordinabile direttamente scrivendo una mail a bloslashb@gmail.com

Lo seguo dai Banhana Sapiens e mi ha convinto dalla prima rima (sì ho fatto anche un remix di MirokuRobot ma per divertimento) ma in quest’album Blo è riuscito a trovare la strada giusta tra i Banhana, Maad Block e Drammachine anche se l’EP solista ONE/BLO l’ho amato, CONTRO/CONTRO resta ancora oggi uno dei miei pezzi preferiti (se non lo conoscete andate su youtube…c’è anche il video, va bene dai ve lo embeddo qui di seguito). Vi avviso che le citazioni fatte in 14 pezzi non sono per tutti, però se le capite possiamo essere amici…

Per le produzioni Blo si è affidato a tutti personaggi di un certo calibro, amanti del suono classico ma che non disdegnano la sperimentazione e infatti il disco ha un suono contemporaneo ma con quell’ottimo retrogusto Golden Age. Alle macchine si alternano APOC, JAY VAS, Daniele Franzese, Bassi Maestro, Luc B, Squarta, Mr. Phil, Strage, Sandal e lo stesso Blo/B ai cut troviamo Bassi e Dj Daf Tee.

Prendo in prestito le parole da Kaos dicendo che “ti è chiaro giá dall’intro” che tipo di disco stai per ascoltare e in Calvario Blo ci racconta della sua vita da rapper e i sacrifici che questa porta a fare senza però bisogno di svenderla (la propria musica), su un beat di APOC ipnotico e dallo snare grassissimo.

Fanno compagnia a Blo/B alcuni compagni di viaggio che sono insieme a lui da anni: Francesco Paura, Maqs, Easy One, Kiave e Mastino.

Uno dei pezzi che mi è piaciuto di più in assoluto è Headshot, prodotto da Jay Vas con synth aggiunti da Daniele Franzese. Potenza allo stato puro, un pezzo pregno di citazioni giusto per riportarvene alcune “se mi dici che sta musica è violenta ma ti sembra? Questo è Hip-Hop col cazzo questa è guerra” oppure “sono già sbronzo, miro e vi giustizio. Charles Bronson” (la spiegazione è qua).

In conclusione, dire che “Età dell’oro” è un disco che suona classico a mio avviso non è corretto, è un disco del 2016 che richiama fortemente l’Hip-Hop classico ma Blo/B (e chi lo ha accompagnato in questo nuovo viaggio) non ha avuto paura a cimentarsi a modo suo su beat che suonano più contemporanei e meno classici, poi se vi sparate a palla “la mia Emme I” va bene potete dire che è un pezzo classico!

Blo lo trovate qua:
Youtube: https://www.youtube.com/c/blo_bmusic
Facebook: https://www.facebook.com/bloslashb
Twitter: https://twitter.com/bloslashb
Instagram: https://www.instagram.com/bloslashb

Loading...
Condividi
Fabrizio DjSpessore Angelelli
djspessore, al secolo Fabrizio Angelelli, classe vecchia molto vecchia! Milanese di adozione si avvicina all'Hip-Hop nei primi anni '90 quando un compagno di Judo gli fa conoscere Run DMC, Public Enemy e LL Cool J (I'm that type of guy!). Pochi anni dopo si appassiona al DJing e alle produzioni, rompe diversi salvadanai e compra giradischi, mixer e campionatore. Colleziona vinili da più di 20 anni. Ha collaborato con diversi rapper della scena come dj e produttore (ma non gli piace fare nomi, non è questa la sede adatta). Entra nel team di hano.it nel 2015 e si occupa di recensioni e di marketing.