Loading...

I seguenti contenuti sono ovviamente inventati. Hip Hop BullShit

Incredibile notizia resa nota in questi giorni sulla star della nuova corrente “trapSfera Ebbasta.

E non stiamo parlando del fatto che Sfera Ebbasta sia considerato una star, notizia già abbastanza inverosimile di per sè… ma della triste storia che andiamo a raccontarvi nelle prossime righe.

La notizia infatti riguarda le condizioni di salute di Sfera Ebbasta, il dubbio che queste ultime siano precarie è venuto un pò a tutti dopo aver visto questa foto pubblicata su un sito:

malemale

E’ chiaro che c’è qualcosa che non va, i fan hanno da subito cominciato a pressare gli agenti di Sfera Ebbasta con insistenti domande sul suo stato di salute fino a quando è arrivata la tremenda verità: Sfera Ebbasta vive attaccato ad una macchinetta, quella dell’autotune!

Il “povero” ragazzo non può staccarsi neanche un minuto dall preziosa macchinetta. Mangia, dorme e va addirittura in bagno in compagnia dell’autotune, pare che faccia delle scorregge intonatissime (alcune di queste sono risultate anche più gradevoli di alcune strofe contenute nelle sue canzoni).

Anche se in Italia non è permessa l’eutanasia, sono stati in molti che, dopo aver assistito ad un concerto di Sfera Ebbasta, hanno chiesto di porre fine a questo strazio, soprattutto per le orecchie degli ascoltatori. Pare che anche Papa Francesco e la Chiesa, da sempre schierati contro l’Eutanasia, dopo aver ascoltato “Blunt & Sprite” abbiano dichiarato in una nota non ufficiale che forse una piccola eccezione si potrebbe anche fare.

I genitori, che vivono con il dramma di non aver mai sentito la vera voce del proprio figlio, hanno dichiarato che sono determinati a convivere con questo problema, attrezzandosi con cuffie anti rumore per non sentire i latrati che arrivano dalla macchinetta che salva la vita a loro figlio (ma la rovina a tanti ascoltatori).

La consolazione è che senza sarebbe anche peggio… non ci credete? Eccone la prova.

Loading...
Condividi
Andrea Bastia
Appassionato di hip hop e in particolare di graffiti, disciplina nella quale si è anche cimentato (ma con scarsi risultati). Attualmente gestisce la rubrica Hip Hop Bullshit su Hano e il sito Hiphopmadeinita.it