RedNose
RedNose
Loading...

Intervista a Red Nose. “Il mio disco Reale dopo le incomprensioni con la vecchia etichetta”

‘Molti non lo conoscono, molti si ma non sanno di conoscerlo…stiamo parlando di Red Nose, Tony Real…o piú semplicemente #Reale. Un cognome e un titolo al suo nuovo disco, bloccato dalla sua vecchia etichetta per motivi oscuri, da due anni abbondanti.
In questi due anni Red Nose tra uno sclero e l’altro, ha lavorato al Karmadillo, ne è uscito, ha fatto un pezzo con Jody Cecchetto dal titolo Sex Machine, passato in radio e in televisione, creato il suo piccolo studio e come coronazione di tutto, è diventato prima fonico di Nitro e poi altre cose all’interno della crew piu potente d’Italia ‘Machete Crew’.
Ma basta chiacchiere…’

Ben trovato caro, due anni bloccato…. ma spiegaci bene cos’è successo… poi parliamo di “Reale”…

Ciao a tutti! Non è successo “niente” di quello che sarebbe dovuto accadere. La Trumen, “etichetta” del mio EP “Cenere”, mi ha fermato per motivi banali: incomprensioni varie. Insomma, a disco ultimato, dopo la chiusura dello studio all’interno del Karmadillo CF – che avevo in società proprio con il titolare di Trumen – il nulla più assoluto per qualche divergenza… questo ha significato essere estranei e scomodi per un bel periodo di tempo ma fa parte del gioco perché purtroppo il potere dei contratti va al di là del potere della passione musicale. Ah, ragazzi, prima di firmare chiedete a mamma di pagarvi un avvocato 🙂

Il pezzo con Jody Cecchetto, Sex Machine, è stato un cambio per te… cosa ti ha portato? E soprattutto, com’è nata questa collaborazione?

Jodi prima di tutto è un amico. Diciamo che ho costruito “Sex Machine” per me: volevo essere leggero, ironizzare sulla situazione paradossale del web e farlo, prima di chiunque altro, su ritmi ballabili, infatti era l’anno scorso e quest’anno è l’argomento principe delle hit estive. Ho prodotto il brano con U DAN e MAUEL BELLA ma il pezzo fu scartato dalla Trumen per motivi di “credibilità”. Ho proposto a Jody di cantarlo una sera in studio e di tirarlo fuori usando YouTube, cioè alla scozzona. Ma Claudio, suo padre, ha anticipato tutti una notte, dopo che Jody gli ha inviato il pezzo per far vedere a papà che effettivamente in studio si producevano mine… una volta tanto avevamo ragione. A ogni modo sono contento che sia lui l’interprete: è perfetto e mi ha portato credibilità tra gli addetti ai lavori, è passato in tv in prima serata, a Colorado e in tutte le radio nazionali.

In questa Era trappettona hai deciso di stare su un sound molto “anta”, come mai questa decisione?

Novanta come la paura! Novanta come il periodo in cui si vendevano davvero i dischi, novanta come le cose fatte bene, non le cinesate. Sono un nostalgico del suono vero, non computerizzato, ma so anche di non essere bravo come quelli dei ’90. La soluzione è ispirarsi a cose che molti hanno dimenticato ma che, quando partono, dicono “cos’è sta mina?!”.

Rapper, produttore, fonico… altro? Come sei finito a fare il fonico di Nitro? E che rapporti hai con Machete?

Altro? Magari… vorrei sapermi fare grafiche e video, risparmierei un botto di soldi. Prima l’hip hop era condivisione, ora se chiedi di collaborare a qualcuno e vuoi fare squadra sembra che vuoi approfittartene. Questo è hip hop? Col cazzo, questo è business.

Nitro è il rapper più forte e sono “finito” con lui per caso: Machete stava mettendo in piedi la produzione del tour, sono stato chiamato come fonico appunto, è andata bene ed ora è semplicemente un lavoro. È sempre stato il mio lavoro, ho studiato per questo e lo faccio da quando ho 19 anni. Con Machete, inoltro, curo la parte della produzione sonora dei live.

12 tracce, raccontaci un po’ questa creazione “Reale” e la scelta dei featuring

Le tracce saranno 24: il disco uscirà anche in strumentale oltre che nella versione ufficiale.  È la mia vita REALE: ogni canzone è una storia, ha una sua vita. È successo qualcosa prima di scrivere i pezzi: ho visto mio padre prendere l’aereo e andarsene in America perché la vita qui probabilmente non gli aveva dato abbastanza. L’unica cosa che mi era rimasta di lui era il cognome e mi sono sentito di “ricamare” su questo fatto e quindi, sviluppando la questione, di creare una dinastia di persone vere e reali…

Nei featuring trovi gente che ha accompagnato queste vicende, persone che erano nella mia vita prima di essere nel disco. Fabio DeMa, Maxi B, Cane Secco, Othello, Ilaria, The Travellers, JDC e Cima: l’ordine è sparso ma tutti fanno parte della mia vita reale.

Non ti senti vecchio? Saranno 12 anni che fai musica ma pochi ti conoscono, secondo te perché?

Certo che mi sento vecchio. I ragazzi “nuovi” fanno il culo a tutti sia a scrivere sia con le macchine, sono nati con la tecnologia e il porno gratis mentre io con le cassette, i registratori e i canali erotici alla mezzanotte coi numeri in sovrimpressione più grossi delle zinne. Però io sto facendo un discorso più ampio di quello che a volte fanno i giovani, per questo la mia musica ha motivo di esistere.

So che finalmente il parto di “Reale” è avvenuto, ma in questa era da fast-music, se ti fermi diventi sconosciuto in uno 0,1. Hai progetti per il futuro?

Ho molti progetti. Lo studio Royale Records continua a lavorare e a produrre roba nuova per cui sì, sarò più veloce e possibilmente scaricabile free!

Ok, siamo arrivati alle nostre classiche domande.
Angolo MarzulliHano. Fatti una domanda e datti una risposta

Hai paura di flottare?
Una paura fottuta!

Angolo della sHampista. Raccontaci un pettegolezzo.

Di recente, in tour, durante un decollo, un nostro tour manager si è “appiccicato” con un passeggero causa spazio e, niente, tutta la nostra cricca si è molto intesita difendendo il nostro socio. L’unica controindicazione è stata la mia paura del volo e il mio attacco di panico durante il decollo… insomma, un viaggio con poche turbolenze.

Angolo della puttHana. Prostituisciti.

La roba suona veramente forte e spacca il culo: un ascolto fatelo! Poi odiatemi.

Cosa è per te Hano.it?

Il portale più folle che conosca. Oggi mi sono davvero divertito con le domande di Carlo!

Dove ti si trova sull’internet?

Ai seguenti link: www.facebook.com/RedNoseOfficial, www.youtube.com/theRedNoseOfficial, www.instagram.com/RedNoseMusic, www.twitter.com/RedNoseMusic

Vuoi aggiungere altro?

Beh, se c’è chi deve aggiungere altro è sicuramente il pubblico. Ora tocca a voi!

Grazie.

Loading...