fascisti
Loading...

La denuncia di McTiernan: “I cinecomics sono realizzati da fascisti”

A John McTiernan, regista di pellicole come Trappola di cristallo, Predator e Last Action Hero, i cinecomics proprio non piacciono. E in una recente intervista definisce i produttori di film basati sui supereroi, sicuramente il genere del momento, dei fascisti:

“Odio la maggior parte dei grossi film degli studios per ragioni politiche, mi annoio a guardarli sin dal primo minuto” spiega “Roba come Captain America, non scherzo… il culto della mascolinità americana è una delle cose peggiori accadute nel mondo negli ultimi 50 anni. Centinaia di migliaia di persone sono morte credendo a questa illusione idiota. Quindi, come è possibile guardare un film chiamato Captain America? Stanno tutti realizzando degli adattamenti dei fumetti. C’è azione ma non ci sono esseri umani. Sono realizzati da fascisti. Fanno credere ai ragazzini che non saranno mai abbastanza importanti da avere un film basato sulle loro vite. Un bambino dovrebbe imparare come si comporta un uomo o come si comporta una donna guardando una pellicola. Stiamo parlando di morali. I cinefumetti sono solo business”.

Loading...
Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.