Loading...

Dutch Nazari Luce Clandestina Testo Mekoslesh

Dutch:
Fai un segnale se mi senti
Coi tuoi modi, coi tuoi tempi
Con colori accesi a fari spenti
Ad occhi chiusi in mezzo a spazi aperti
Non so se mi cerchi, so che ti cerco
So che di certo siamo come due parentesi
Nel senso che penso che
Siamo contrari e identici
Sedile posteriore
Con le cuffie e il lettore
Al cambio della canzone
Cambia anche l’ambientazione
Fabbriche tristi con scale antincendio in La minore
“Bum-cha bum-cha: pero non c’è dolore”.
I fiumi sono ferite sulla terra nuda
E aprono tagli sulla pelle della pianura
Tra le due rive, sparsi
I ponti sono punti di sutura:
Impediscono alla fessura di allargarsi

Vieni con me
come se il mondo non esiste più
come quando sono triste e tu
mi offri la tua dote e non lo sai che

Le tue note sono fari nell’oscurità
Una voce che mi illumina
Come schegge di diamanti ma in profondità
Che brillano nel buio: Luce clandestina
Se mi porti via di qua
Ti infili dentro l’anima
Quando vieni a carezzare la mia vanità
Detti le condizioni e tutto il resto sfuma

Mekoslesh:
Spegni la luce e accendi i desideri
Ho piani serii
Non siamo mica nati ieri
Ho pesi veri, so che si vede
E i soldi che avrò domani
Me li sono già spesi ieri
Ricordo che tu c’eri: vegliavi su di noi
Musica che illumina divenne amore subito
Per un b-boy killer sul linoleum serve il luminol
Attitude che squarcia il cielo come fosse un fulmine su di voi
Ascolto la tua voce con gli occhi di Ray Charles
Le dita sopra i tasti come un alfabeto
E quando parli con me muoviamo passi nel silenzio
Che è solo una sottile lastra di vetro
Canzoni come insegne
Per stormi di ventenni e
Brainstorming di bestemmie
Se qualcuno ti spegne
Sì ma dette a regola d’arte
Che l’ego è alto e fragile: un castello di Carte

Vieni con me
Come se il mondo non esiste più
Come quando sono triste e tu
Mi offri la tua dote e non lo sai che

Le tue note sono fari nell’oscurità
Una voce che mi illumina
Come schegge di diamanti ma in profondità
Che brillano nel buio: Luce clandestina
Se mi porti via di qua
Ti infili dentro l’anima
Quando vieni a carezzare la mia vanità
Detti le condizioni e tutto il resto sfuma

“Rapiscimi Musica, colpisci al cuore
bum-cha bum-cha però non c’è dolore”
Neffa – Aspettando Il Sole (1996)

Loading...