Loading...

Treno del sud è il secondo estratto da Stessa pelle, il nuovo album di EasyOne, che esce oggi per Mandibola Records. Nel brano, la voce dell’ex membro dei Kalafro è accompagnata da quella di Clementino: negli ultimi anni i due si sono incrociati su vari palchi e da subito c’è stata la voglia di collaborare.

EasyOne vive a Milano da tanti anni ma è originario della Calabria e, per questo brano, si è ispirato sia alle storie dei suoi nonni e parenti che, molti anni fa, sono dovuti emigrare all’estero o al nord Italia per necessità sia a quelle delle nuove generazioni che, per quanto partano da condizioni migliori rispetto a decenni fa, devono lasciare la propria terra per realizzarsi.

“Questo pezzo – racconta l’artista – suona divertente ma solo in apparenza lo è: ho usato gli stereotipi da sempre accostati al sud per ridicolizzarli. Treno del sud, infatti, è il mio contributo per abbattere i pregiudizi sul meridione, di cui racconto la vera faccia, composta da lavoratori onesti, da cultura e tradizioni, perché il sud non è malavita, disoccupazione e povertà. Il titolo è una metafora che rappresenta la casa pronta ad accogliere chiunque rispetti il sud. La stessa accoglienza capitata al mio amico milanese Dj Daf.Tee che figura nel brano con i suoi scratch, perché, chiaramente, non c’è alcun campanilismo nelle rivendicazioni che faccio”.

Su una strumentale piena di suoni caldi prodotta da Shiva le voci di EasyOne e Clementino, pur provenendo dal rap, incalzano come accade nei migliori pezzi delle dancehall giamaicane.

Il video di Treno del sud è realizzato da SfiammaProduction, casa di produzione napoletana dei fratelli Maisto, specializzati nelle produzioni in Clay Animation, ossia nella creazione di personaggi e sfondi tramite sostanze malleabili – normalmente plastilina – come hanno già fatto per i video di Lucariello e Caparezza.

Loading...