Gel, Io non sono buono. (Ph. Paolo Cenciarelli - Artwork Nicola Bisceglie e Pierpaolo Barresi)
Loading...

Gel Il bene e il male Testo

Estratto dal nuovo album di Gel, Io non sono buono. Leggi il Testo Il bene e il male Gel. La nostra intervista a Gel.

Acquista: “Io non sono buono” il nuovo album di GEL

MI SVEGLIO LA MATTINA CON IL MAL DI TESTA
MI ERO PROMESSO DI NON FARE PIU FESTA
PIU CHE UNA FESTA E’STATO UN FUNERALE
DI QUELLI DOVE PIANGONO E NO NON CI VUOI STARE
AVEVO PROMESSO DI NON ESSERE QUESTO
NON CI RIESCO SONO SEMPRE LO STESSO
MA QUANDO QUESTO AMORE QUA DIVENTA UN INCUBO
VORREI SCAPPARE LONTANO DAL MONDO
CREDEVO NELLA VITA E IN QUESTA RELAZIONE
ORA SONO UN GRANDE SCETTICO E TUTTE LE ORE
PASSATE A SOGNARE TANTO NON SERVONO
LE DONNE RIEMPIONO IL VUOTO POI MI LASCIANO
TUTTE LE FERITE SANGUINANTI SI RICUCIONO
QUESTE CICATRICI ADDOSSO PERO’ RESTANO
E SE LORO SERVONO PER RICORDARE
COME I TATUAGGI CHE NON VUOI PIU CANCELLARE

RIT:
IL MALE IL MALE IL MALE IL MALE E IL BENE
GUARDO I TUOI OCCHI E SONO SPENTI
LE NOSTRE PAROLE SONO DEI LAMENTI ADESSO VOGLIO I RISARCIMENTI
UN’ALTRA STORIA CHE MI HA SPACCATO I DENTI
GUARDO I TUOI OCCHI E SONO SPENTI
LE NOSTRE PAROLE SONO DEI LAMENTI ADESSO VOGLIO I RISARCIMENTI
UN’ALTRA STORIA CHE MI HA SPACCATO I DENTI

PER ACCONTENTARLA NON MI SONO ACCONTENTATO
PER RIVEDERLA UN’ALTRA VOLTA NON MI SONO VISTO
PIANGO IN CROCE COME UN CRISTO
CHE GUARDA I SOLDATI MENTRE LO TRAFIGGONO
E BATTONO E BATTONO IL MARTELLO SUL CHIODO
MI SPAPPOLO SPAPPOLO IL CUORE NUOVO
IL SANGUE CHE SI VERSA PESA PIU’ DELLE LACRIME
IN QUESTO BUIO NERO VEDO TROPPE ANIME
CHE SEGUONO IL VENTO SENZA AVERE FREDDO
CHE SOGNANO IL SOLE SENZA AVERE CALDO
LA LUCE I FLASH UN UOMO VIRTUALE
E LA SUA IMMAGINE NON LA RIESCE AMARE
IL SACRIFICIO PESA SE NON SI HA UNO SCOPO
SE ODI IMMENSAMENTE SEMPRE QUESTO LUOGO
QUANDO PRENDI QUESTA VITA COME UN GIOCO
PUOI ANCHE VINCERE MA SAI CHE DURA POCO

RIT:
IL MALE IL MALE IL MALE IL MALE E IL BENE
GUARDO I TUOI OCCHI E SONO SPENTI
LE NOSTRE PAROLE SONO DEI LAMENTI ADESSO VOGLIO I RISARCIMENTI
UN’ALTRA STORIA CHE MI HA SPACCATO I DENTI
MI ERO PROMESSO DI NON ESSERE QUESTO
A VOLTE CI RIESCO A VOLTE NO NON SO SE OGGI CE LA FARO’
ED OGNI VOLTA CHE TI PENSO SO CHE MORIRO’
GUARDO I TUOI OCCHI E SONO SPENTI

Loading...

Lascia un commento