Justin, il nuovo album di Jesto
Justin, il nuovo album di Jesto
Loading...

Jesto Pazzo delay Testo

Pazzo delay è il testo di Jesto estratto dal suo nuovo album “Justin

Oh, oh , oh, oh
Pazzo delay
Hey, hey, pazzo delay

Potessi parlare alla paronia
Cazzo direi?
Che la vita è una vera troia
Sono pazzo delay
Potessi parlare alla paranoia
Cazzo direi?
Che la vita è una vera troia
Sono pazzo delay
Hey, hey, pazzo delay
Hey, hey, pazzo delay

Justin tenuto in ostaggio
Il cuore a pezzetti lo spaccio
Ho il vuoto se canto lo sgancio
Un mostro accanto lo abbraccio
Spacco il mondo, occhio lo faccio
Io non rimorchio procaccio
Se sento il tuo pezzo penso “poraccio”
Dei vostri selfie apprezzo il coraggio
La faccio e volo alto
Vado su Urano
Fanculo sto paesaggio suburbano
Nei centri commerciali vedi il subumano
Prima di salutarvi sputo su una mano
Già a scuola andavo di merda
Entravo in seconda che puzzavo di erba
Entravo in classe con gli occhi da tossico
Alunno espulso e tu sarai il prossimo
Sono il frutto di una vita di rinunce
Esce il disco, arrivano una cifra di denunce
Fumo kush e mi arrendo touché
Fare i soldi è una droga, ma non ho il pusher
Viscido ci provo, tipo Fabio Volo
Mi cadono le palle se ascolto Il Volo
Fumo questi missili e sono pronto al volo
Sto bene coi miei simili, infatti sto da solo

Potessi parlare alla paronia
Cazzo direi?
Che la vita è una vera troia
Sono pazzo delay
Potessi parlare alla paranoia
Cazzo direi?
Che la vita è una vera troia
Sono pazzo delay

Volo tipo aereo
Troppe paranoie aprirò un emporio
La vita è un mortorio
Bestemmio perché è troppo liberatorio
Bianco in faccia tipo ambulatorio
Dalla stanza esce fumo: laboratorio
Non lascerei i miei figli all’oratorio
Ma lascio questi rappers all’obitorio

Fumo nella Micra
Buchi sulla lycra
Il fuoco in gola idra
Ti sto sul cazzo Ibra
Pazzo in bocca ho un mitra
Sì fra spacco una cifra
Senza un euro Tsipras
Non dite alla tipa
Che mi scopo l’amica
C’ho il tocco re Mida
Te sotto l’invidia
Io fotto i media
Alzo il gomito
Pazzo sgomito
Lancio un monito
Anzi lancio un monitor
Vivo sì nel vero vomito
Scrivo rime sul Necronomicon
Bevo mezzo ettolitro
Vengo, sa di alcolico
Fotto il mondo, non è metaforico
Vaffanculo era ironico
La gente è chiusa di mente io sono claustrofobico
Avessi un fucile
Sparerei alle vicine
Odio il natale regali lucine
Fumo erba con cime
In testa ho la merda concime
Incastrato di testa tipo le forcine
Sento le vocine
La mattina te prendi le gocciole
Io prendo le goccine

Potessi parlare alla paronia
Cazzo direi?
Che la vita è una vera troia
Sono pazzo delay
Potessi parlare alla paranoia
Cazzo direi?
Che la vita è una vera troia
Sono pazzo delay
Hey, hey, pazzo delay
Hey, hey, pazzo delay

Jesto Pazzo delay Testo

Lascia un commento

Loading...