"Spam", il nuovo album di Parix
Loading...

Parix Cose stupide Testo

Il testo di “Cose stupide” è estratto dal nuovo album di ParixSpam

Oggi ho capito qui si piscia in culo ai giusti
camuffando mafie dietro la frase
“ognuno ha i suoi gusti”
e mezzi uomini con braccia lunghe
e mezzi busti prendono il mio pane
soltanto perché hanno i mezzi giusti
cane mangia cane
canne ganja canne
non ci vedo più dalla fame
ci vedo blu, frate’, cellule bruciate
la vita ha il suo timer
poi giù, caput, Amen
non va sempre come deve o sarebbe una fiaba
niente va come deve e la gente non fiata
ti rende strafottente in maniera educata
tipo dire “ti amo” dandoti una coltellata
il vero riconosce il vero
come il bianco dal nero in mezzo a ‘sti lupi
ci hai messo su un impero e
insieme fate un intero branco di Snoopy
dico davvero, il tuo disco ha
i contenuti di una Coca zero
alzo le braccia al cielo
gridando a Dio “sei cieco?”
vedo-non vedo, dimmi chi sei tu?
le tue views le vedo con Vevo
e resteranno solo bambole di cera
un altro gruppo che s’è sciolto, candela
gridando il nome di chi è morto per una bandiera
io vedo il mondo tutto storto, è sabato sera?
la verità sta con chi vuole ammetterla
dove sto io lo so, dove stai tu?
il tuo nome è più giù..tra gli eccetera eccetera
esco, vado alla festa
bevo mi scordo sta vita di merda
mi chiudo in studio da solo
esco solo per prendere l’erba
questa gente mi mette in crisi, mente coi sorrisi
tutte facce felici con sulla fronte una scritta
che recita “cazzo ridi?”

Non dare la colpa a me se sono fuso
sto col cervello tra le nuvole, lo sai com’è
in questo mondo che se tu non sei nessuno
sembra che dici cose stupide, allora fanculo

e sto solo in un attico, luci spente
suono il pianoforte,
ho un piano folle galattico in mente
il cuore romantico e braccia in forze, sempre
mi dispiace raga,
faccio canzoni troppo tristi per vendere i dischi
basta fare shallalala
tu quanti ne hai venduti? cala
non va sempre come deve o sarebbe una fiaba
al massimo va bene, bene che ti vada
impari meno a scuola fra’ che nella strada
molto di meno a scuola fra’ che nella strada
non voglio fare il maschilista
non ci vengo alla tua festa solo maschi in lista

cerco carne fresca mentre tu mastichi lisca
e non dipende dai punti di vista
quello che ho è frutto di quello che ho perso
negli inverni duri
ti do un soggetto, un frutto e un verbo:
frate, mela, suchi.
fanculo al tuo disco
e se spacchi bravo, io costruisco
un misto tra satana e Cristo
in sto mondo ripieno di beautiful people

non dare la colpa a me se sono fuso
sto col cervello tra le nuvole, lo sai com’è
in questo mondo che se tu non sei nessuno
sembra che dici cose stupide, allora fanculo

Parix Cose stupide Testo

Loading...

Lascia un commento