Sellout pagelle [Semiserie] 2015
Sellout pagelle [Semiserie] 2015
Loading...

Il Direttore mi ha chiesto un pezzo per chiudere il 2015 e ho pensato bene di rispolverare le pagelle.

Solo voti positivi però! Perché è Natale e perché il 2015 è stato un anno ricco e speriamo ci porti un 2016 ancora più ricco.

Voto 10 e lode a Bassi Maestro. O meglio, a Down with Bassi, quindi a Bassi e Bosca e la loro idea. Un programma che non solo mancava nel panorama, che non solo si prende il giusto tempo per approfondire e raccontare, con la dovuta misura, rapper, persone e storie, ma che dimostra, una volta di più, che se hai background, storia e competenze non serve un tesserino per fare il giornalista.

Voto 10 a Salmo. Non incrocia il mio gusto. Però cosa vuoi dire a questo ragazzo che realmente da zero ha trasformato in oro tutto quanto toccato e che quando l’anno sembrava sul finire se ne esce con un pezzo, e con un video, come 1984?

Voto 9.5 a Egreen e la sua campagna su Musicraiser per l’uscita di Beats & Hate. Triplicato il target e successo clamoroso. Toma Fantini!

(PS: unico neo, io sto ancora aspettando il mio pacco raiser…)

Voto 9 a Sfera Ebbasta e Charlie Charles. Senza discussioni la sorpresa dell’anno. Hanno monopolizzato l’attenzione e raggiunto risultati straordinari in pochissimo tempo. Ora per loro è partita la caccia alla riconferma. Buon 2016.

Voto 8.5 a Marra e Gue’ in modalità fashion blogger a Tenerife. Lo usciamo ‘sto disco in coppia o no??? Attendiamo fiduciosi e impazienti. La volta buona.

Voto 8 a Inoki che prende a pugni un giovane fan invitato sul palco a fare freestyle. Perché a noi Inoki piace così.

Voto 7.5 a THG. Puoi dire quello che vuoi, ma intanto Takagi continua a firmare hit. Da In Radio di Marracash, a Roma-Bangkok di Baby K (credo sia video più visto di sempre su Vevo) passando per altre mille collaborazioni. Per uno che “non dovrebbe essere lì” direi niente male…

Voto 7 a Ghali Foh. Ha iniziato l’anno arrestato in Tunisia e l’ha concluso con oltre 1 milioni di visualizzazioni per Cazzo Mene che sancisce un nuovo inizio per il giovane e troppo bistrattato rapper italo tunisino. Alla fine di tutto contano sempre le rime.

Voto 6.5 a Vasco Rossi che scarica Come Vasco di Fabri Fibra (Voto 8 invece a Fibra e Paoletta Zukar per la strategia marketing di Squallor, comunque Disco d’Oro. Ci è piaciuta tanto.)

Voto 6 a J-Ax. Ed è la media tra Sorci Verdi da cui ci aspettavamo molto di più e il clamoroso successo di Maria Salvador che con i suoi oltre 70 milioni di visualizzazioni ci ricorda che nel rap parlano tutti di ganja, ma solo uno lo fa da 20 anni sempre e solo con delle hit.

Nota di merito fuori classifica ai produttori e ideatori di Street opera, Numero Zero e Zeta che non ho ancora avuto il piacere di vedere ma che sono certo si siano sforzati di raccontare l’Hip Hop italiano come mai prima. Oltre alle rime, alle bombolette, alle moves e agli scratch c’è bisogno di qualcuno che racconti tutto questo da dentro e da fuori per dare credito e valore, colore e diffusione, alla nostra bellissima, e ormai anche di una certe età, cultura. E nel 2016 magari proverò anche io a fare qualcosa in merito. Be tuned. Sellout. Buon anno.

Loading...

Lascia un commento