Le reazioni dei Rapper Italiani agli attentati di Parigi
Le reazioni dei Rapper Italiani agli attentati di Parigi
Loading...

Come hanno reagito i maggiori esponenti del Rap Italiano agli attentati di Parigi?

Venerdì 13 Novembre 2015, le immagini sulla strage di Parigi hanno fatto il giro del mondo. Alcuni terroristi ricollegabili all’autoproclamato Stato Islamico hanno seminato il panico nella capitale parigina.

Negli attentati di Parigi sono morte 129 persone e ne sono rimaste ferite 352.

Nelle Tv, nei giornali e soprattutto su internet in questi giorni non si parla d’altro. Da chi dichiara guerra allo “stato islamico” a chi sostiene la teoria complottista. Opinioni e punti di vista di ogni tipo.

Leggiamo tutti i post dei rapper italiani sugli attentati di Parigi del 13 Novembre 2015.

Emis Killa:

[quote_box_center]È inconcepibile come nel 21º secolo ci siano ancora attentati, guerre, dolore causato da chi nemmeno abbiamo mai visto in faccia e panico collettivo. Il mio pensiero va a tutte quelle vittime che ieri svolgevano la loro vita inconsapevoli di quanto stava per succedere, e di conseguenza alle loro famiglie, che da oggi dovranno convivere con un dolore più grande di loro, per una decisione presa da terzi, ingiustificata e senza preavviso. Dio maledica il giorno in cui ste scimmie chiamati esseri umani si sono evolute, acquisendo capacità creative e pensieri che vanno oltre all’istinto, sofisticando così la cattiveria innata dell’uomo. Tristezza e demoralizzazione, non c’è altro. ‪#‎prayforparis‬[/quote_box_center]

Salmo:

[quote_box_center]Devo assolutamente scrivere qualcosa di profondo e riflessivo sulla tragedia di Parigi.
Oppure mi faccio una foto con i colori della Francia.
Alla fine manderò foto di gattini ai terroristi così la smettono.
Da piccolo ho letto il corallo
dice che la barba lunga sta bene con le sfumature alte.
Chiudete le frontiere con le ruspe e chiamate gli ultras, non si sa mai!
Sai cosa fa veramente paura?
…tra un mese solo le famiglie delle povere vittime si ricorderanno di questa tragedia mentre noi ci faremo i cazzi nostri con il prossimo #
Quando la paura sarà passata allora attaccheranno anche noi.
Pregate per le vittime dell’attentato. Pregate per i musulmani innocenti
ai quali verrano attribuite tutte le colpe e saranno altre nuove vittime.
Però, quale Dio pregate?
Quello che se ne sbatte, quello che spara o quello che non esiste?
Comunque, quando arriveranno in Italia non avremo molto tempo per scrivere le nostre opinioni di merda!
Noi siamo i ‪#‎pashmerda‬[/quote_box_center]

Fedez:

[quote_box_center]Mi fa male il mondo
[Gaber][/quote_box_center]

Marracash:

[quote_box_center]

Da domani sarà tutto peggio ‪#‎prayforparis‬ ‪#‎prayfortheworld‬[/quote_box_center]

Guè Pequeno:

[quote_box_center]#‎prayforparis[/quote_box_center]

Ghemon:

[quote_box_center]Ero in quei posti, per le strade di ‪#‎Parigi‬ , dieci giorni fa e come molti di voi ho amici lì in città. Un disastro che poche ore prima è accaduto anche a Beirut e stanotte si è fatto ancora più surrealmente vicino.
Tutti, in special modo gli artisti, devono ricominciare a parlare adesso e invitare le persone ad incontrarsi. ‪#‎Pace‬ ‪#‎PrayForParis‬[/quote_box_center]

Dargen D’Amico:

[quote_box_center]se rispondi all’odio con altro odio, come faccio io a distinguervi?[/quote_box_center]

Gemitaiz:

[quote_box_center]Non ci sono parole per descrivere giornate come quella di ieri. È semplicemente terribile. Un pensiero oggi va a tutte le persone innocenti coinvolte negli attentati a Parigi. La religione è una truffa, non abbiamo bisogno di dio per credere in qualcosa di più grande di noi.[/quote_box_center]

Inoki:

[quote_box_center]Trovano passaporti tra le macerie. Come sempre i politici stanno col loro culo al caldo e chi paga sono i civili. C’è una puzza di bugie dai Tg di tutto il mondo che fa paura. C’è una puzza di presa per il culo che fa paura. Ma niente. Noi siamo i pazzi. I complottisti. Non vi viene mai il dubbio di stare dormendo?
Ovviamente nessuno è felice per la morte violenta di nessuno. In Europa come in ogni altra parte del mondo.
Ma oggi siamo tutti francesi. Perché non eravamo tutti subsahaariani quando hanno sterminato nazioni per il profitto?
Ma si difendiamo e onoriamo il tricolore francese che fa figo. Non basta quello italiano? Non esiste bandiera. Non esiste nazione.
Sapete cosa succederà ora?
Lo sapete?
Lo stesso che è accaduto negli states dopo il 9.11 LA REPRESSIONE LEGITTIMA.
Verrà negata ancora di più la libertà ai cittadini e loro potranno fare quello che vogliono..
SVEGLIATEVI
Gli stessi che vi dicono di rendervi sicuri. Sono coloro che permettono gesti di questo tipo.
Sanno tutto. Figurati se non sanno degli attentati.
Se volete farvi prendere per il culo fatelo voi.
Per me ogni bandiera è e sarà sempre simbolo di comando e controllo.
Stay Pirate!![/quote_box_center]

Loading...

Lascia un commento