The Walking Dead 6x05
Loading...
The Walking Dead 6×05: ne vogliamo parlare!?

Eccoci al riassuntone del quinto episodio della sesta stagione. Te lo dico già, non succede nulla di ciò che hai sperato succedesse. Non si risolve nulla. Bertolli è ancora là fuori a seminare unto con gli zombie che lo inseguono, scivolando. Il marito della moglie di Glenn è ancora a farsi mangiare, da due settimane, gli zombie se lo stanno gustando, con calma, e in quel vicoletto stanno servendo finger food di coreano. Don Dramma non ce lo fanno vedere, si sta preparando per l’ultimo gran premio del pianto, del dolore e della sofferenza, ma Marc Marquez gli racconta barzellette apposta per non farlo vincere.

Però c’è Rick. Il sempre sublime Rick. Che si gioca il ruolo da protagonista dell’episodio con Dihanna.  Ma andiamo con ordine e vediamo insieme cosa è successo:

Dihanna ce la siamo persa qualche episodio fa. Ora va in giro a fare cose a caso e senza logica, con la faccia di chi ha visto un passerotto partorire un rinoceronte adulto.

Immagine 7

Immagine 9

Immagine 11

Immagine 16

E mentre succedono tutte queste cose, arriva di corsa Rick che deve andare in bagno con tantissima urgenza

Immagine 17

Immagine 18

Immagine 25

E mentre è in bagno parte la sigla, per coprire i rumori. Al suo ritorno Rick ha deciso che è tempo di rivoluzioni:

Immagine 31

Immagine 23

Immagine 37

Immagine 33

Immagine 39

Poi invece Dihanna decide di spostarsi da sola e se ne va.

Ma ad Alessandria ci sono un sacco di casini. Tanto malcontento. Segnali di disobbedienza. Come ad esempio alla piccola Esselunga, dove chi non è ancora morto ma semplicemente ferito si lamenta delle raccolte punti. Perchè non essendoci le tasse di qualche cosa dovrai pur lamentarti

Immagine 43

Ogni tanto si vede il figlio scemo di Dihanna, che ha avuto l’unico merito di fermare il tir quando cercavano di sfondare la recinzione:

Immagine 45

Ma in questo episodio succede talmente poco che dobbiamo cercare di entusiasmarci per le piccole cose. Per fortuna che c’è Rick che ogni tanto smuove la situazione con qualche idea geniale:

Immagine 47

Immagine 49

Immagine 52

Ma mentre tutti pensano ad un modo per stare all’interno delle mura, al sicuro, la Moglie di Glenn non si è ancora rassegnata all’idea di aver perso il Marito della Moglie di Glenn, magari non lo hanno divorato proprio tutto tutto, e si organizza per uscire a cercarlo passando per le fogne, accompagnata da Aro

Immagine 54

Ma nella quest delle fogne i due incontrano due apprendisti Daryl malvagi:

Immagine 56

Ma poi niente, Megghi confessa di essere incinta, le viene voglia di avocado e ribes rosso, e tornano indietro.

C’è dell’amore e del limone medio tra Bara e il Primario Loredana Mediconi

Ma a proposito di limoni…

Dehanna va a parlare con Rick, lei ha ormai davvero un casino di cose da fare, da quando è impazzita, e decide di lasciare il comando di Alessandria a lui.

Immagine 61

Rick non aspettava altro

tumblr_static_tumblr_static__640

Appena investito della nuova carica, che gli da totale potere decisionale su tutti gli abitanti della cittadina, Rick si precipita dalla bionda:

Immagine 64

E limone fu:

Immagine 65

L’episodio si conclude con Dehanna che c’ha le sue cose, nonostante sia in menopausa da circa 100 anni, e quindi facilmente irritabile, che va a picchiare a mano aperta sul cancello, che gli zombie fanno troppo bordello, è notte, e lei non riesce a dormire non riesce.

Il gesto di Dehanna è talmente forte che i muri iniziano a piangere sangue.

 

Voi avete visto The Walking Dead 6×05? Cosa ne pensate?  

– Ci tengo a dire, per prevenire minaccioni e malocchi vari laggiù nei commenti, e soprattutto per cercare di non ritrovarmi, come ogni mercoledi mattina, la macchina rigata con le chiavi, che questo articolo non vuole essere una critica alla serie televisiva, che io adoro, ma un modo di commentare la puntata easy easy, in simpatia e in allegria, così, per tirare un pò su di morale a quegli sfigati in giro per la Georgia, ok?

Se vi siete persi qualcosa andate a leggervi i riassuntoni precedenti QUI!

E cliccate “Mi Piace” sulla pagina Facebook di Nerd Army per non perdervi nemmeno un post QUI

Immagine 58

 

Lascia un commento

Loading...
Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.