fumetti che dovresti leggere Puntata 14
Loading...
Consigli per gli acquisti, i fumetti che dovresti leggere Puntata 14

Questa volta riprendiamo l’angolo dei consigli e degli sconsigli sulle letture parlando esclusivamente di manga (dei comics ne parliamo tra qualche giorno).

Partiamo con il cofanetto di Hikari Club, il Club della luce. Opera di Usamaru Furuya che finalmente arriva in Italia grazie a Goen. L’ho trovato estremamente affascinante, dalla completa follia dei personaggi ai disegni eleganti dell’autore, Hikari Club porta “alla luce” la parte più oscura dell’animo umano con chiari riferimenti al nazismo di Hitler, la ricerca dell’eterna giovinezza e bellezza e una chiara metafora alla nostra società e le sue debolezze. Di che parla? La storia ruota attorno a 9 ragazzi tutti appartenenti all’Hikari Club che cercano di creare l’Intelligenza Artificiale Definitiva. Il leader del gruppo, Zera, è un ragazzo che ha il completo controllo sui membri del gruppo, un controllo che esercita tramite un forte carisma. Il secondo in comando, Tamiya, non è soddisfatto di questo controllo totale e cerca di sottrarre a Zera la leadership facendo piombare il gruppo nel caos.

Immagine 6
L’edizione Goen è fantastica, vi straconsiglio però il cofanetto con il primo numero autoconclusivo della storia principale e i due volumi del prequel, che reputo essenziali per un maggior coinvolgimento nella storia di Furuya e per scoprire come è nato l’Hikari Club e come è germogliato in esso la follia. Il prezzo del cofanetto con i tre volumi è di 32 euro e 85. Lo so, è tanto, ma secondo me ne vale la pena. Ovviamente come manga non sarà adatto a tutti per via delle scene di violenza, piuttosto esplicite, così come per quelle di sesso.

Immagine 7

Parte subito fortissimo il nuovo manga di Hiroya Oku, il genio che ha dato vita a quel capolavoro di Gantz (a breve arriverà una nuova edizione, per chi se lo fosse perso), che questa volta ci propone Inuyashiki – L’ultimo eroe: Inuyashiki ha una famiglia, una moglie e due figli, nessuno dei quali si prende cura di lui. Quando viene a sapere che ha solo tre mesi di vita si rende conto che mancherà solo al suo cane. Poco dopo aver realizzato questo viene ucciso dagli alieni in un atterraggio di fortuna. Egli viene ricostruito da loro come una macchina con un esterno umano. Come cambierà la sua vita ora che lui non è più un umano?

Se avete presente l’autore sapete già cosa aspettarvi. Tavole spettacolari e mai nulla di scontato. Il primo volume edito da Planet Manga mi ha conquistato, non vedo l’ora di sfogliare gli altri

inuyashiki-1

Niente male anche il primo volume di I miei 23 schiavi, di Shinichi Okada e Hiroto Ooishi,  un thriller psicologico pieno di sfide ed enigmi, un po’ alla Liar Game, che ti tiene sempre sulle spine e da cui non sai mai cosa spettarti:

…E se fosse possibile schiavizzare qualcuno che avreste sempre voluto? Bene, questo è possibile tramite la SCM che permette di ridurre in schiavitù chi indossa una SCM, ma ad un prezzo: si deve prevalere sull’altro, solo così il vincitore può sottomettere il perdente

22730-io-e-i-miei-23-schiavi_jpg_620x250_crop_upscale_q85

Mentre la curiosità per Tokyo Ghoul è definitivamente scemata lasciando il posto alla noia dopo il quinto volume, ho iniziato ad apprezzare Psychometrer di Star Comics, che non si caga nessuno ma che tra disegni bellissimi e personaggi carismatici si può benissimo ritagliare un posto tra i migliori detective manga attualmente in corso.

psychometrer-586x548

Ora sto leggendo Faccia Di Cane. vi faccio sapere. Alla prossima!

 

Lascia un commento

Loading...
Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.