Netflix logo
Netflix e l'Italia, arriva la data: 22 ottobre
Loading...
Netflix e l’Italia, arriva la data: 22 ottobre

Sbarca in Italia Netflix,e la data è il 22 ottobre 2015.

Ad annunciarlo è Netflix stessa tramite il proprio account twitter:

Ma cos’è Netflix? Perchè dovremmo essere gioiosi e gaudenti per questa novella?

Wikipedia potrà “dirci qualcosa di più” (cit.)

“Nel marzo del 2011, Netflix ha annunciato l’intenzione di produrre contenuti originali per il suo servizio “Watch Instantly”, iniziando con la serie politica House of Cards – Gli intrighi del potere, che ha debuttato nel febbraio del 2013. La serie ha come interprete principale l’Oscar Kevin Spacey, mentre i primi due episodi sono diretti dal celebre regista David Fincher.

Alla fine del 2011, Netflix ha ordinato due stagioni da otto episodi di Lilyhammer e una quarta stagione di Arrested Development – Ti presento i miei. In seguito è stato riportato che Netflix ha in programma l’ordine di una stagione da 13 episodi per entrambe le serie Orange Is the New Black e Hemlock Grove.

Nel novembre 2013 è stato annunciato un accordo tra la Marvel Entertainment e Netflix per la trasmissione di quattro serie tv e una miniserie, per un totale di 60 episodi, basate su alcuni personaggi della Marvel e prodotte dalla Marvel TelevisionDaredevilJessica JonesPugno d’acciaio e Luke Cage saranno i protagonisti delle quattro serie e si uniranno poi nella miniserie sui Difensori.

Serie originali:

Serie proseguite:

Film:

Offerta “base” da 7,99 euro: contenuti in qualità standard da un solo dispositivo a scelta fra console, smart tv, tablet, pc, tv box e smartphone,
Offerta “standard” da 8,99 euro: in Full HD e su due dispositivi a scelta
Offerta “premium” da 11,99 euro: contenuti in 4K accessibili da quattro dispositivi diversi.

Per accedere a Netflix sarà necessario – oltre all’abbonamento – un dispositivo che supporti gli standard trasmissivi del servizio. Ad oggi sono più di trecento i modelli di smart tv compatibile, ma in alternativa sarà possibile utilizzare una normale console gioco(Xbox, PlayStation, Nintendo Wii U), lettori Blu-Ray, box tv dedicati, Apple Tv, Chromecast oltre ai vari dispositivi mobili quali smartphone e tablet.

Resta ancora da capire quale sarà il ruolo degli operatori nella distribuzione del servizio. Vodafone e TIM hanno lasciato trapelare a più riprese il proprio interesse a veicolare il prodotto attraverso le rispettive reti veloci, ma non è chiaro se tutto questo si tradurrà anche in particolari formule di bundle, con il servizio già “annegato” in fattura.

Loading...