tassa
Loading...
Il governo tassa Netflix e Google per finanziare le fiction italiane

Il nostro governo vuole portare nuovi fondi per le produzioni televisive indipendenti. La soluzione che verrà adottata sarà quella lanciata dalla Germania con l’introduzione di una nuova tassa che dovrà essere pagata dai colossi del web come Google, Amazon e Netflix, per citare i più grossi. Si chiama “Tassa di scopo e verrà inserita nel documento sul “Rafforzamento del settore audiovisivo”. Ma come funziona? Secondo il modello tedesco questi colossi del web verseranno allo Stato una “piccola parte” del fatturato che realizzano nel Paese. Questi soldi saranno poi investiti per il 70% nella produzione di film e fiction, e nella loro distribuzione attraverso canali classici (la televisione, le sale cinematografiche). E per il 30% nella loro promozione nella Rete.

Si parla di qualcosa come 13 milioni di euro all’anno. Cifra che questi marchi pagherebbero senza battere ciglio favoriti anche dalla fiscalità europea.

Poi vabbè, andrà a finire che verrà aumentato l’abbonamento a Netflix, per dire, e la tassa in pratica la paghiamo noi. Finisce sempre così.
E comunque ne sarà valsa la pena, non vedo l’ora di nuove fiction italiane!

Lascia un commento

Loading...
Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.