Fantastici 4: la Fox non cederà i diritti... Forse.
Loading...
Fantastici 4: la Fox non cederà i diritti… Forse.

L’ultima incarnazione cinematografica dedicata ai Fantastici 4 è stata accolta negli Stati Uniti un po’ come viene accolto uno che torna a casa, ma vive da solo. “Tesorooo, sono il film dei Fantastici 4, sono tornato a casa!“, ma nessuno viene a vederti. Un vero e proprio floppone il reboot interpretato Miles Teller, Michael B. Jordan, Kate Mara e Jamie Bell, probabilmente ancora più flop dei primi due film dedicati ai personaggi, perchè se floppi con un film sui supereroi nel periodo in cui i film coi supereroi vanno per la maggiore, si, hai floppato di brutto.

La reinterpretazione degli eroi Marvel proposta dal regista Josh Trank aveva già fatto mimare il gesto delle due dita in gola a mezza internet ancora prima che il film uscisse nelle sale (Tra l’altro Trank ha accusato con un tweet la Fox di aver alterato il suo film), poi aggiungici una critica terribile, un passa parola terribile uguale  e il flop è servito. Il film sta incassando talmente poco che difficilmente riuscirà a coprire i soldi spesi per la produzione, talmente una delusione che tutti già pensano ad una prossima cessione dei diritti cimenatografici dei Fantastici 4 da parte della Fox ai Marvel Studios.

Ma a smentire le voci ci pensa Chris Aronson, capo della distribuzione domestica della Fox, che in una recente intervista ha dichiarato:

Anche se siamo delusi, restiamo legati a questi personaggi e ci aspettiamo parecchio dal nostro Marvel universe. Amiamo questi personaggi e troveremo il modo di usarli.

Dichiarazione scontata, anche perchè il film deve ancora uscire in alcuni stati, e non puoi far morire definitivamente la già poca voglia della gente di andarlo a vedere

 

Loading...

Lascia un commento

Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.