Loading...

All’anagrafe Luca Bontempi, Luca J nasce a Roma il 15/06/1993 in un giorno di pioggia. Frequenta il liceo classico Giulio Cesare, passando poi per un percorso molto travagliato per terminare gli studi. L’approccio artistico di Luca J al rap potrebbe essere definito come il patchwork tra freestyle e pezzi scritti nella solitudine della sua stanza. Nel 2010 esce il suo primo demo e l’anno stesso assieme a LowLow e Sercho aka Ser Travis presenta sulla scena NSP, il loro gruppo. Nel 2011 esce ‘Autodidatta’ , che segnerà l’approdo del rapper nella nota etichetta romana ‘Honiro Label’: il mixtape, infatti, verrà messo in freedownload proprio nel sito Honiro.it.

Ma è il 2012 il vero ‘anno d’oro’ per Luca J: il gruppo NSP inizia a riscontrare successi sempre più crescenti e il mixtape che daranno alla luce li porterà a girare tutta l’Italia. Si chiama ‘Socia Mixtape’ ed è il primo vero lavoro uscito per Honiro Label. I risultati sono sorprendenti : il singolo ‘Rambla’, il cui video ufficiale viene diretto da Emanuele Pisano e girato a Barcellona, conta ad oggi oltre 1mln di visualizzazioni su YouTube.
Il 2013 è invece l’anno del ritorno di una versione da solista di Luca J: a novembre di quell’anno, infatti, esce in freedownload ‘Autodistruzione’, un mixtape, prodotto da Honiro Label, di 14 tracce affidato alle mani di un gran quantità di producer diversi. Tra questi, da sottolineare Emanuele Bossi, noto principalmente per produzioni di colonne sonore o generi musicali decisamente distanti dal mondo dell’Hip-Hop. Ottimi, anche i riscontri per questo lavoro che portano Luca J a suonare in importanti come Roma, Milano o Napoli e a contare gli oltre 30mila downloads.

‘Apatia’, è il primo lavoro ufficiale di Luca J uscito il 1 dicembre 2014: un EP di 7 tracce interamente prodotto da Manusso , fuori x Honiro Label.

‘Apatia’ è un EP di 7 tracce interamente prodotto da Manusso e fuori per Honiro Label il 1 dicembre 2014. Disponibile in tutti i digital stores e nella versione special pack in edizione limitata.

“APATIA è una descrizione di contesti vissuti ma privi di emozioni”. Un EP capace di cullare l’ascoltatore e traghettarlo in un viaggio, traccia dopo traccia. Un occhio anche al passato, certamente, eppure l’evoluzione dell’artista appare evidente: “Rispetto ad ‘Autodistruzione’ –afferma Luca J- c’è un’attenzione maggiore alla sfera musicale, una maggior cura per l’atmosfera del pezzo e a cosa questo potrebbe trasmettere. Io e Manusso abbiamo puntato ad una completezza maggior dei brani sia dal punto di vista musicale che lirico”. Proprio per questo, la scelta di non inserire una titletrack, perché l’apatia è uno stato d’animo che deve arrivare a fine disco. Un’Apatia, dunque, vista come punto di contatto tra ascoltatore e artista, un motivo di confronto implicito e silenzioso da assaporare con la musica. 

“Luca J: è un nome che deriva dal percorso che ho attraversato con ‘Autodistruzione’, dove ho messo più a nudo la mia parte sentimentale ed emotiva. Da qui l’esigenza di aggiungere ‘Luca’ a quel ‘J’ che era davvero troppo dispersivo: volevo un nome che fosse proprio più vicino a me è che fosse più confidenziale per il pubblico”

5 Cose che non sapevi su “Luca J”

  1. Luca J ha cambiato indirizzo scolastico 3 volte in 2 anni
  2. Luca J ha comprato Harp (il suo cane) da un barbone per la modica cifra di 20 euro una sera uscendo ubriaco da un pub
  3. Il primo pezzo di rap italiano che è arrivato alle orecchie di Luca J è stato dei Flaminio Maphia
  4. Luca J a volte parla con qualcuno che gli altri chiamano dio. Io non lo chiamo ci parlo e basta
  5. Luca J ha fatto tipo 5-6 quadri ma non li ha mai resi pubblici

Leggi le “5 cose che non sapevi su…” di tutti i rapper italiani!

Loading...

Lascia un commento

Lascia un commento