Santiago - Sotto la pelle (Testo)
Santiago - Sotto la pelle (Testo)
Loading...

Santiago – Sotto la pelle (Testo)

Lui non parla mai…

Cammino a testa bassa
facoltà di verbo scarsa e un mostro sotto pelle
inchiostro polvere di stelle su rullante e cassa
e un ghettoblasta che sfonda la spalla
quasi a ricordarmi i sacrifici fatti e gli sbatti per stare a galla.
E credi che basti un tatuaggio una scritta sull’avambraccio
per dire che il mondo è merda e restarci ti crea disagio
e ora che l’ingranaggio è a pezzi e non va più come vuoi tu
restano le bugie nei versi e le finte views sopra YouTube
Vorrei fosse il mio funerale
per avere l’attenzione altrui che ottieni solo quando non puoi più parlare
e restare da solo nel buio totale a levigare perle
con un mostro sotto pelle e stelle da sfiorare.

Lui non parla mai
lo fa solo con la musica
e non smette mai..
Ed ora è come un fiume di parole che non fermo più
e riassume tutto quello che non hai mai visto tu.

Lui non ha archi scudi frecce punte in Adamantio
esprime il suo dissenso con parole al sapore di sangue e amianto
A volte sale per placare il pianto
quando servirebbe solo un attimo
una spalla amica per placare il battito
Quando ho provato fottere qualcuno lui era lì
per dimostrarmi che ora al posto suo potrei starci anche io
che a profumare merda non puoi ricavarci crema Chantilly
che se non credi in te sicuro che non lo fa neanche Dio.
E ora che il mondo mi fa a pezzi
e a giorni sembra quasi che tutto quello che hai fatto ora stia andando a rotoli
lui è lì per dirmi di provare ancora coi miei mezzi
e che il fine non giustifica i mezzi ma i mezzi uomini.

Loading...

Lascia un commento

Lascia un commento