Santiago - Placebo feat. Primo Brown (Testo)
Santiago - Placebo feat. Primo Brown (Testo)
Loading...

Santiago – Placebo feat. Primo Brown (Testo)

(Santiago)
Sarà l’effetto del principio attivo o forse di sto Bloody Mary (Beauty Mary)
se il mio corpo e qui ma la testa è in un’altra dimensione.
Sarà per questo che schivo i vostri pensieri
e mi fa schifo se nei vostri pensieri fate il mio nome.
Belzebù ora veste in tunica
è stanco di troie e potere e per godere si è messo a fare la musica
e anche se la chiamate musica
restano solo cori da stadio una roba sudicia per gli hooligans.
Nulla è come lo vedi tu guarda i preti
prima ti lavano i piedi e poi t’inculano a morte gli eredi.
Dai esulta per le reti del bomber preferito
così poi l’affitto te lo paga lui quando t’arretri.
Pupazzi Marvel strisciano come larve
fino a che non hanno pieno possesso del vostro hardware
poi s’infilano sotto la carne trasformandovi in sagome informi
prodotte a stampo dallo stesso scanner.
E ora ti sembra di star meglio ma è soltanto un trucco
e lotti per restare sveglio ma dormi di brutto
finchè t’accorgi che l’obiettivo raggiunto
era un sogno di un altro e hai sacrificato il tuo sogno del tutto.
Bazinga.. Nuovo anestetico nuova siringa
le metto il laccio sul braccio lei stringa
e mi dica come ci si sente a non possedere una lingua
parlando attraverso chi col tuo pensiero si sciacqua la minchia.

Perdonami stavolta questa non la bevo
è solo effetto Placebo.
Ed ho imparato a non fidarmi di quello che vedo
è solo effetto Placebo.

Qui non c’è rimasto niente
neanche il tempo per capire che non puoi fingere per sempre
e alla fine rimarrà solo chi è vero sul serio.
Qui non c’è rimasto niente
c’hanno sottratto pure il senso del pudore
Qui non c’è rimasto niente
e ancora parli di vittorie
per favore..

(Primo)
Bazinga quando ero piccolo Mazinga.
Romano che te calo co’ la biga Primero Agrippa.
Tre anni fa un Placebo voleva vendermi l’amore co’ un bel cazzo di dietro.
Vuole prendermi la testa è un Placebo
farsi passare per qualcosa di concreto ma non credo.
Mi da l’abitudine aspettando che crepo
ma lo fa con gli occhi candidi e il sorriso mansueto.
I figli come scelte di ripiego
stronzi genitori come estranei sulle metro.
Veder gli imprenditori preoccupati per il ceto
bestemmia i Monsignori morti a piazza San Pietro.
Totale divieto di transito
a un Placebo serve vita cruda e il battito sgradito del cuore
hijo de puta.
Guarda non c’ho una ruga.
Guarda mica è un segreto
fammi entrare dentro il tunnel che lo arredo.
No Placebo.

Spalanca gli occhi fra è solo effetto Placebo.

Qui non c’è rimasto niente
solo sorrisi che non so cosa nascondono
Qui non c’è rimasto niente
solo fantasmi del passato che ritornano
Qui non c’è rimasto niente
e vorrei avessi ragione ma sai bene che
Qui non c’è rimasto niente.

Lascia un commento

Loading...

Lascia un commento