Skin ADV

Mostro - Nave fantasma feat. Luca J (Testo)

Mostro:
L'odio nel cuore, l'amore nella mente
profondi quanto la parola sempre
se fossi un albero io sarei un salice piangente
questo fortissimo senso di niente
distruggi per creare, continua a farmi male
tanto io ormai mi sono abituato a sanguinare
fammi sentire un po' speciale, capiscimi
al mio funerale voi vestitevi normale
Siamo nati per morire
con un grido dentro che nessuno può sentire
di certo tu non puoi capire questa roba qua
già so che ciò che mi ha salvato poi mi ammazzerà
io lo so che moriremo liberi
io lo so che sto rap è una pistola
non devo scordarmi che come può uccidere
ed è in grado di uccidermi
correggimi se sbaglio
sorreggimi se cado
proteggimi
siamo rondini con il guinzaglio

Luca J:
Non c'è più tempo se mi pensi adesso
cos'è rimasto a parte il sangue, la carne coi tagli
gli sbagli e il riflesso di un povero stronzo
malato dentro questo specchio
levo il fiato come un attacco d'asma
vengo dal nulla, vado nel nulla
Nave Fantasma

Non ci sarò quando mi cercherai, lontano coi miei guai
coi pugni chiusi in un abisso ma tu non lo sai
(che) se non lo fai te nessuno ti aiuta, resti immobile
nessuno ti aiuta, resti immobile

uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci
Tutto quello che vedo in fondo non ha senso
ma questo è soltanto una parte di quello che ho perso (fanculo)

Mostro:
Stronzo
skateboarder senza sponsor
voglio morire sbronzo
così quando mi sveglio non me lo ricordo
graffiami le guance
baciami, poi strappami le labbra con un morso
amami
prendimi a parolacce
Sempre gli stessi amici
la mia vita è proprio come un film
per questo incontro solament attrici
ho l'aspetto di un perdente ma c'ho il cuore di un guerriero
prima di tutti, dopo di niente come lo zero
Sono la nave fantasma che batte bandiera nera
dormo nella stessa gabbia di una pantera nera
sono in un mare di problemi in mezzo alla una bufera

Luca J:
Stasera è l'ultima cena tu vieni via con me

Mostro:
La stanza si deforma, mentre l'ansia mi divora
è come un virus che perfora le mie ossa e le interiora
mi toglie la forza e il mio organismo deteriora
l'ultima risorsa, prego cristo e come sempre lui mi ignora

Luca J:
Non c'è più tempo se mi pensi adesso
cos'è rimasto a parte il sangue, la carne coi tagli
gli sbagli e il riflesso di un povero stronzo
malato dentro questo specchio
levo il fiato come un attacco d'asma
vengo dal nulla, vado nel nulla
Nave Fantasma

Non ci sarò quando mi cercherai, lontano coi miei guai
coi pugni chiusi in un abisso ma tu non lo sai
(che) se non lo fai te nessuno ti aiuta, resti immobile
nessuno ti aiuta, resti immobile

comments