EMSHI - There's Donuts Else To Do
Loading...

Emshi_TDETD“There’s Donuts Else To Do” è il naturale prosieguo del primo beat tape dell’amico produttore torinese Emshi, dedicato a James Hewitt Yancey AKA J Dilla.

I due beat proposti sono quelli con cui il produttore  vinse, lo scorso 24 Gennaio il Beats4Life, la gara di beatmaking organizzata da The Next One. Entrambe le strumentali sono state prodotte interamente da vinile, seguendo scrupolosamente il regolamento della battle: 24h per il diggin, 24h per la produzione.

Qui sotto vi lasciamo il teaser video del progetto, ed il link al bandcamp dell’artista, dove potrete ascoltare e scaricare in free-download i tre brani del progetto, visto che è notizia dell’ultima ora che sarà presente anche un remix del produttore statunitense Prof.Logik (direttamente da South Jamaica/Queens NY) ed una chicca che lo stesso Emshi ha pubblicato sul suo canale YouTube.

THERE'S DONUTS ELSE TO DO by EMSHI

Anche in questa occasione, nelle vesti di direttore creativo, Emshi affida la motion graphic del teaser a Riccardo Fissore tramite Fico Studio e la post produzione della sua copertina al grafico Dawlaz. I lavori di Mix & Master, invece, sono stati curati a Brescia nello studio di Matteo Nost Nolli.

Emshi, da grande fan di Dilla, ci regala anche un video nel quale (ri)suona il brano “Time: The Donuts of the Heart” originariamente contenuto nel disco storico di Dilla “Donuts”, riprendendo e ritagliando i samples dal brano originale dei Jackson 5 “All I Do is Thinking of You”.

Noi vi lasciamo questo materiale audio/video, buona visione e soprattutto buon ascolto! #RIPJDilla.

Per qualsiasi informazione sui progetti di Emshi, potete seguirlo sulle sue pagine Behuman Don’t Quantize e Emshi Beats.

 

Loading...
Condividi
Luca
Classe '82, seguo tutto ciò che riguarda l'Hip-Hop da quasi 20 anni, ma non preoccupatevi: ho iniziato a capirci davvero qualcosa da pochissimo tempo. Per vivere provo ad occuparmi di architettura e design e faccio il papà. Mentre provo a collezionare dischi vi racconto quello che mi passa per la mente sulle pagine del nuovo hano.it