Testo Chic Izi

Acquista – Zeta il Film (DVD)

Filtra la luce dall’alto
E sembra quasi bello
Non mi piace mai un cazzo
Ma stamattina è diverso
Cosa mi dirà il cervello
Ruota, non gira se penso già male
Pensa che ho il mare che dove ci lascio
Affogare le pare, così ci chiariamo
Ogni accento ha il suo posto
Ogni aceto ha il suo mosto
Ho il diabete ed è un mostro
Foglie secche nel bosco
Scricchiolii nel corso
Quando ci separiamo
Ritornare a casa
Quando il sole cala piano
E dopo Imbandire di tavole strade, sparire, tornare
Fuggire, morire per vivere meglio
Per vivere in tempo per viverne il tempo
Per viverne il tempo sul serio
Le macchine, il mezzo
Le mani col medio
Le raffiche, il vento
Rimani o rimedio
Rimari che ho dietro, rivali che freno
Rivalse di amici che ho cari e che ho dietro

E non ti sento da giorni
E sono in viaggio da solo
E non pretendo che torni
Ma nemmeno che volo perché
Quando plano dall’alto vedo il mondo davvero
Tu vai piano, io parto
Tanto già lo sapevo che

Se qualcuno mi da la forza
Frà mi rafforzo così, fai te
Nessuno mi da la forza
Ma me la cavo così trà
Vesto le vesti di uomini chic nei sogni
Ma nella realtà vesto jeans
Non scendo con sci ma esco con chi
Dimostra di sapermi capire appieno
Io pensavo a me e a te
Stesi nudi nel le(tto)
Le coperte non le voglio
Perché coprono l’orgoglio
Quindi prendo da te e tu prendi da me
Come fosse il nostro giorno
Come stessimo sparendo in un secondo io e te

In ritardo di mesi, affitto
Mi ricordo di me da piccolo
Ogni cosa che vorrei non ce l’ho
Ogni rosa che vendi ha vinto
Ogni posa che scatti e penso
Ogni cosa che spacchi è nero
Ogni canna che faccio è un problema in meno
Ogni volta che spacco mi spacco sul serio
Si mangia, ma mangiar da solo mi stanca
Come ogni volta da solo in sta stanza
Immerso nel buio quintali di carta pesta, bestia calda
La mia palestra è di notte
Di notte la fronte si bagna
Ma chi se ne fotte dell’acqua
La lacrima in viso, se incido sorrido
Se spacca se st’acqua non devo pagarla
E non sei come me
Non hai dormito in stazione con me
Non hai chiamato gli amici
Per sapere se c’era un letto
Anche bruciato, anche malmesso
Non ho mai messo un soldo Frà
Solo perché non l’avevo
E non c’è pronto soccorso
Solo la luce che arriva dal cielo




E non ti sento da giorni
Sono in viaggio da solo
E non pretendo che torni
Ma nemmeno che volo perché
Quando plano dall’alto vedo il mondo davvero
Tu vai piano, io parto
Tanto già lo sapevo che
Se qualcuno mi da la forza
Frà mi rafforzo così, fai te
Nessuno mi da la forza
Ma me la cavo così trà
Vesto le vesti di uomini chic nei sogni
Ma nella realtà vesto jeans
Non scendo con sci ma esco con chi
Dimostra di sapermi capire appieno
Io pensavo a me e a te
Stesi nudi nel letto
Le coperte non le voglio
Perché coprono l’orgoglio
Quindi prendo da te e tu prendi da me
Come fosse il nostro giorno
Come stessimo sparendo in un secondo io e te

Testo Chic Izi