Hellvisback Salmo Download
Hellvisback Salmo
Loading...

Salmo 7 am Testo

Leggi il testo 7 am Salmo estratto da Hellvisback

Milano sotto zero, anche stanotte ha dato neve
Sto al binario zero, l’inferno è la via più breve
Sorridere, mentire e dire di stare bene come dire è per sempre ma alla fine non staremo insieme

Se ne dicono di cose in giro, ti prendono in giro ti prendere un giro fammi fare un altro giro
Di notte per le strade come un comune vampiro, super-io, super-hero
Spesso qui chi gratta il fondo ha il naso del tapiro
Io che in fondo chiedo scusa, puoi levarmi la paura, lasciarmi il respiro
Quanto alcool è passato sotto questi ponti
Il mondo esploderà fra due secondi non saremo pronti!
Chiedilo a Shazam chi è Salmonlebon
Non sono un tipo da champagne e Dom Perignon
Vengo a sfondarti il club, le console, i deejay, se ci sei leva un posto a reggaeton
Sfidi la gravità quando le sfili wonder-bra, meglio non vedere come Stewie Wonder Brah
Odio le tipe col berretto, risparmiami il balletto, sulle tue labbra ci balbetto
Tipe gessate coi corpi ingessati, mostri truccati con fidanzati su Monster Ducati
Viscidi unagi, mangia-uramaki
Salmo squarta gli apparati tipo carta da parati
Da ragazzino giocavo coi Lego, stacco pezzi e ricollego
Grazie al rap adesso gioco un po’ con l’ego

Rit.
Ai se eu te pego, ai se eu te pego, uccido rapper quindi avanti un altro, prego!
Rap stratego, non mi espongo lo fa l’alter-ego
Attacca sempre al collo quando slego
Ai se eu te pego, ai se eu te pego, uccido rapper quindi avanti un altro.

Striscio le mattine come clochard alle panchine, niente rose dammi le cartine sputapalline
Arkanoid fai una polaroid facce bianche paranoid, a una certa parlo come Freud
Da sano problemi sociali chiuso tipo coi domiciliari
Guardo le stelle sdraiato sui binari
Sembriamo uguali come fosse comune che i locali come questo sono fosse comune
Pieno di VIP, io non sono un VIP
Sono solo un mostro quando accendo il mic, quindi via da qui
E falla ‘sta foto di gruppo, io me ne fotto di brutto
Hai perso la ragione perché dopo le cinque so tutto,
Le mani strette sul tessuto, c’ho la stoffa del sopravvissuto
Ogni strofa sette vite che ho vissuto
Uccido rapper, rimo sette stelle come Hokuto
Faccio sette di mattina ma non centra l’occulto.
Finisce sempre sul più bello quando…

trascritto da Stefano Masiero

Loading...