costume di Spider-Man
Loading...
Civil War: i registi parlano del nuovo costume di Spider-Man

Anthony e Joe Russo, prossimi registi di Captain America: Civil War, durante il Comic-Con di Sao Paulo, sono stati intervistati riguardo il nuovo costume di Spider-Man che vedremo per la prima volta nel loro film. Hanno risposto così:

“Abbiamo fatto molte ricerche ed abbiamo fatto molti esperimenti con i look di tutti i personaggi. Volevamo fare lo stesso con Spider-Man. Sapevamo che sarebbe stato molto giovane ed era molto importante per noi perché è questa l’essenza che volevamo dargli, è questo che lo rende unico nel Marvel Universe. Tom Holland è uno Spider-Man fantastico, la gente lo adorerà. Metterlo insieme agli altri attori, specialmente con Downey Jr., è stato un processo molto sperimentale e dovevamo capire come farlo funzionare. Siamo molto felici del risultato finale. Stiamo ancora lavorando su un paio di cose, come il costume. Non è ancora pronto perché molto sarà realizzato con gli effetti speciali. Il costume sarà un mix di quello che tutti si aspettano più un piccolo colpo di scena. E’ tutto quello che posso dire.”

E sulla presenza del Generale Ross e magari di Red Hulk all’interno del film hanno detto: “Abbiamo provato a recuperare ciò che era stato fatto nei film precedenti e procedere da lì. Ci piace l’idea che questo personaggio sia già apparso in precedenza e ci sembrava l’opportunità perfetta per farlo tornare. La scelta aveva più a che vedere con la relazione del personaggio con questo film piuttosto che con i fumetti. Almeno per quanto riguarda questo film.”

Loading...
Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.