Interessante iniziativa del Comune di Milano, che mette a disposizione dei writers 100 spazi liberi dove poter esprimere la propria creatività con questo “slogan” Street Art: Muri Liberi.

Se un tempo l’aerosol art era considerata atto vandalico, si sono ora aperte potenziali Hall of Fame dove poter dipingere senza paura, dando il massimo in tutta tranquillità contribuendo a colorare un po’ la città.

A questo link potete trovare una mappa MAPPA, con tanto di geolocalizzazione, consultabile su ogni piattaforma (desktop e portatile) dove sono localizzati tutti i “muri liberi”, con anche fotografie dello stato attuale ed indirizzo preciso.

Vi ricordiamo che sono esclusi da questa iniziativa, tutti i muri che sono protetti dalla Soprintendeza ai Beni Culturali ed Architettonici, la Zona 1 e la Zona dei Navigli. Ogni artista sarà libero di esprimere la propria arte, ma il Comune si riserva il diritto di eliminare eventuali opere o scritte offensive.

Per qualsiasi comunicazione il Comune ha rilasciato un indirizzo mail al quale rivolgersi: muriliberi@comune.milano.it

AGGIORNAMENTO: il Comune sostiene che il successo dell’iniziativa ha fatto si che già il 90% dei muri disponibili sono stati decorati, ma entro la fine dell’anno si lavorerà per metterne a disposizione almeno altri 50.

State sintonizzati, vi terremo aggiornati!

 

Condividi
Luca
Classe '82, seguo tutto ciò che riguarda l'Hip-hop da quasi 20 anni, ma non preoccupatevi: ho iniziato a capirci davvero qualcosa da pochissimo tempo. Ex cestista ormai fallito, per vivere provo ad occuparmi di architettura e design. Se le giornate fossero di 48h comprerei ancora più dischi. Da quest'anno sono papà e vi racconto quello che mi passa per la mente sulle pagine del nuovo hano.it