Dichiarazioni shock quelle che Dj Gruff ha postato ieri sera sulla sua pagina Facebook. Un messaggio con tanto di nomi e tanti nomi, senza risparmiare nessuno. Dall’Underground al Mainstream, tutto quello che ha sempre pensato ora è scritto nero su bianco. Ecco il messaggio:

frenghiaienergi club dogo bassi bidello esa emiskilla moreno e modalità amici 99posse assalti frontali gemellidiversi giovanotti nextdiffusion tormento mastino egreen mezzosangue fabrifibra ax mastafaiv afrikaunite linea77 isolaposse zuluitaly iceone shark corveleno atpc vacca fedez jad master freeze giacalone salmo caparezza e similari
massimo rispetto e tutto quel cazzo che vi pare
ma
il vostro rap è finto
vi prego di perdonarmi per la mia totale sincerità
ma se ci fate o se ci siete non cambia il succo del discorso
non avete stile
l’attitudine latita
e nella maggiorparte dei casi vostri l’hiphop
manco vi piace.
senza contare la poesia di kiss me licia…

la verità
nient’altro che la verità

buon proseguimento

gruff

Le risposte dei colleghi

Si.
Dj Gruff non ci sta e ci tiene particolarmente a dire la sua sulla scena di oggi.
Non ha mezzi termini e non risparmia nessuno, ne i più ovvi artisti commerciali come Emis Killa e Moreno, ne il lato più underground della scena come E-green e Mezzosangue e nemmeno altri membri della vecchia guardia come Esa e Bassi Maestro.

Sicuramente un durissimo sfogo quello che Dj Gruff aka Gruffetti aka Lowdy N.C.N. aka Sandro Orrù ha pubblicato ieri sera sulla sua pagina privata di Facebook; uno sfogo che non risparmia nessuno e che mira a fare indispettire più di metà della scena, a causare polemiche, e, forse, anche ad attirare un po’ l’attenzione.

L’ex Sangue Misto non è sicuramente nuovo a polemiche e insulti mirati a chi, secondo lui, l’Hip Hop l’ha ucciso; impossibile dimenticare la faida con gli Articolo 31 e pezzi come Sucker per sempre; tuttavia in pochi sanno che nel 2010 Gruffetti ha pubblicato un pezzo titolato Il mio nemico in cui collabora proprio con J-Ax e ha poi fatto il bis nel 2011.

L’importanza che J-Ax ha avuto nel Hip hop made in Italy è incontestabile, certo, ma che piaccia o no è gran parte merito suo se un genere che prima era di nicchia è arrivato a tutti quanti, e, parlandoci chiaro, pezzi come Ohi Maria non sono sicuramente pilastri dell’undergound; ma allora perché Gruff ha deciso di sparare sulla folla?

Ecco un ipotesi: il suo ultimo album, Le conseguenze del bene, è stato presentato ad inizio ottobre al Leoncavallo di Milano, poi, un mese dopo, 10 minuti di anteprima.
Ad oggi del disco vero e proprio nessuna notizia; che quella di Dj Gruff sia solo una trovata pubblicitaria per attirare l’attenzione in vista di qualche pubblicazione? Sicuramente non sarebbe nel suo stile, e noi vogliamo credere che ci siano altre ragioni, magari la più semplice è che si è stancato di vedere una creatura che ha contribuito a crescere e sfamare venire bistrattata da tanti artisti; ma arrivare ad attaccare anche mostri sacri come Esa e Bassi o Tormento ci lascia perplessi.

Quello che possiamo dirvi è che da Dj Gruff ci si può aspettare di tutto, restiamo in attesa del suo disco e delle eventuali risposte della scena.
E voi che ne pensate? Siete d’accordo con Gruff o pensate che abbia esagerato?

Giacomo Frigerio (twitter @gj_jack)