MarvelStudiosSpiderman

Nonostante il nome di Drew Goddard sia da sempre quello più accreditato per la regia del prossimo reboot cinematografico di Spider-Man, questa volta ad opera dei Marvel Studios, Marvel e Sony stanno sondando altre possibilità. Secondo Deadline ci sarebbero in lizza numerosi registi tra cui: Jonathan Levine (50/50), Ted Melfi (St. Vincent), Jason Moore (Pitch Perfect), John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein (Vacation) e Jared Hess (Napoleon Dynamite).

Personalmente darei piena fiducia a Drew Goddard, nerdone di vecchia data che tra i tanti progetti ha fatto un ottimo lavoro con la serie Daredevil di Netflix.

Sempre secondo il sito Marvel e Sony avrebbero già tracciato una storyline da raccontare per i primi quattro film di Spider-Man, in ognuno verrà raccontato un anno di liceo di Peter Parker. Un po’ come con Harry Potter, vedremo Peter Parker crescere ad ogni film.

Come già detto più volte, non verranno più raccontate le origini del personaggio, ma ci ritroveremo  un giovane Peter che è già stato morso dal ragno radioattivo.

Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.