Piotta, in trasferta a Milano per motivi promozionali, in occasione dell’uscita del suo nuovo album “Nemici” racconta a tutti i suoi fans l’esperienza milanese. Il racconto di un Romano a Milano ironico e coinvolgente. Ve lo riportiamo qui sotto:

Come promesso ecco il diario in 2 parti della 3 giorni milanese.
Lunedì sono partito presto da Tiburtina e sono sceso a Garibaldi.
Partito col sole, arrivato con la pioggia.
Detta così sembra un cliché, ma così è stato.
Nel frattempo la pioggia aveva raggiunto anche il Grande Raccordo Anulare per cui … è solo un luogo comune.
Un paio di belle interviste (intendo anche come incontro umano) che a breve leggerete e poi via con il mio emigrante di fiducia Davide Borri, al compleanno di Diego, quel ragazzo che tutto il giorno fa la foto a tutti gli ospiti di Radio DJ.
tipo un highlander dello scatto.
C’erano un sacco di romani, una sorta di colonia.
A sfatare anche qui i luoghi comuni, erano tutti contenti.
E se sono contenti gli amici sono contento pure io.
Il vino, l’amaro “Sindona” e la pioggia bagnavano le nostre ugole, tanto che il giorno dopo si contavano i feriti, complice un’eresia.
Quale eresia? Carbonara a Milano.
Sembra il titolo di una hit di Ruggero dei Timidi, ma capirete il rischio altissimo della faccenda.
Tipo prendere la cotoletta alla milanese a Trastevere.
Ok smontare i luoghi comuni ma sulla cucina non si scherza Emoticon smile
La qualità c’era ma il difficilissimo equilibrio era spezzato da una quantità di uovo che c’abbiamo messo 2 giorni a digerirla.
Rimessomi in piedi con molto ma molta calma ho puntato ad un giro per vinili e poi alla volta di Radio Deejay ospite del mitico Tropical Pizza, con Nikki e Aladino on the wheels of steel.
Ne approfittato per raccontare di #‎NEMICI, che tra parentesi sta andando che è una maraviglia, e spiegare la #‎CARBONARAPERFETTA … trovate tutto sul sito della radio.
Dopo relax, chiacchiere e caffè, altro giro … attraverso un esercito di Carabinieri in ricognizione a Piazza Castello.
Superata la scena ACAB dritti dritti fino alle Colonne.
Sapete quante sono le Colonne?
Se non le sapete contare allora non conoscete bene Milano.
Seratona rendez-vous con altri esuli romani e alcuni meneghini doc a base di cazzeggio, vino, film, fumetti e racconti erotici.
Insomma non è che per forza tocca lavorà h24.
Oramai lo sanno tutti.
Gran finale in monolocale bohemien proprio sopra al noto Berlin.
Aspettavamo Guè per sbocciare con il Dompe ma non è arrivato.
Sarà per la prossima!
Segue…
Tommaso