Secondo estratto dall’album Nemici di Piotta, arriva Wot! (capitano mio capitano) con la speciale partecipazione di Captain Sensible. Un brano che mette insieme il rap, il funk, il rock. I bassi profondi, il groove delle chitarre, i synth electro, 102 BPM tutti da ballare e cantare, sempre col cervello connesso.

L’ideale seguito di una delle hit mondiali Anni ‘80. Un classico del dancefloor internazionale. Al microfono con Piotta c’è lui in persona, Captain Sensible, che per l’occasione è atterrato in Italia dall’Inghilterra. Già leader dei Damned, primo gruppo punk della storia ad aver mai pubblicato un album, e propulsori dell’intero movimento del ’77 con The Clash e Sex Pistols.

Nel testo, lo studente (Tommaso/Piotta) si rivolge al suo professore (Ray/Captain Sensible) chiedendogli quale sia la via da seguire in un momento storico di così grande confusione. Una sorta di rapporto a due in rima, tra un più giovane Todd e quel professor Keating magistralmente interpretato da Robin Williams ne “L’attimo fuggente”, da qui l’idea del brano e del titolo. Dice Piotta: “Non avevo nemmeno 10 anni e amavo questa hit alla follia. Un classico che ho poi ballato e mixato come dj per anni. Ho sempre voluto farne una rilettura personale e quale migliore occasione di farlo proprio insieme al mio capitano preferito, Captain Sensible. Dal primo album punk della storia al funk-rap di Wot!, insomma un tipo tosto e istrionico come me. Dopo aver conosciuto Ray non posso che confermare il suo carisma e la sua contagiosa simpatia“.

La canzone è accompagnata dal videoclip diretto da Tiziano Russo. Girato a Roma per le strade della periferia est di Tor Sapienza, i muri colorati dall’esplosione della  Street Art capitolina e le stanze del MAAM il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz. Più di 300 opere esposte con visitatori da tutto il mondo.