Esce oggi Miracolo! Il nuovo album di Clementino aka Iena White. Come anticipato l’album è disponibile in 2 versioni una standard con 14 tracce e una versione deluxe con 28 brani su 2 CD: Miracolo! e Miracolo Jam, vera e propria jam session di 14 brani insieme a tutti i rapper più importanti della scena.

Come in Mea Culpa troviamo tantissime collaborazioni di artisti della scena italiana e non solo Hip-Hop, la prima che mi sento in dovere di segnalare è quella con Pino Daniele nel brano “Da che parte stai?”, una canzone che parla di pace e che si è poi rivelata l’ultima incisione dell’artista napoletano, il brano “Cos cos cos” è stato invece scritto a quattro mani con Alessandro Siani, il noto attore campano, coinvolto da Clementino per questo brano ironico che si conclude con una parte della telefonata a sorpresa di Alessandro Siani mentre era ospite a RadioMarte con un Clemente “leggermente” addormentato.

Luna” è il nuovo singolo prodotto da TY1 e contiene un campione del celebre brano “Kalimba De Luna”, successo degli anni ’80 di Tony Esposito.

Lo strano caso di Iena White” apre l’album, sonorità coinvolgenti cassa potente e rime serrate (autocelebrative) alcune in italiano altre in dialetto “un revolver al posto della bocca frà / super bomber la gente che mi dice uà / sei ancora fuori mentre volo i palchi (power move) / ma Disco d’Oro con Mea Culpa (Wonderful)”.

Strade Superstar” è un pezzo molto riflessivo, tutte le strade percorse dal rapper dall’underground ai suoi pezzi passati nei bar, la nostalgia degli amici partiti e la fatica per arrivare dove si trova adesso.

James Senese lo troviamo con il suo sax in “Selvaggi” purtroppo solo nelle ultime battute, mi avrebbe fatto piacere sentirlo più presente in tutto il pezzo.
Oracolo del Sud” con Mama Marjas & Boomdabash parla di Sud, dalle sonorità direi Sud del mondo e non solo d’Italia. Ammetto che ho conosciuto Mama Marjas grazie proprio a Clementino con “Rovine” ai tempi di I.E.N.A. ed è stata una bella scoperta, i pezzi con lei sono sempre quelli che – a mio parare – hanno quel qualcosa in più negli album di Iena White.

In “Obbe” con i SangueMostro il beat è ipnotico ed è sempre bello trovare Clementino, Speaker Cenzou, Ekspo e Ale Zin sulla stessa traccia.

Sotto le Stelle” è la traccia a mio avviso più difficile da giudicare, il testo è molto serio, introspettivo e fa riflettere con incastri interessantissimi ma la strumentale, soprattutto nel ritornello, mi lascia un po’ interdetto, sarà colpa dell’ascolto ripetuto per anni e anni di Hip Hop “marcio” ma un beat così per me è no.

Altre collaborazione nel disco: In “Boom” troviamo il rapper campano accompagnato da Guè Pequeno e Fabri Fibra, “Dal centro all’hinterland” con Marracash & Noyz Narcos, “Top Player” con Salmo, “Woodstock” con Rocco Hunt, “Electro Cage” con Gemitaiz & Madman, , “Solo un giorno nel quartiere” con TheRivati, “Ghiacciai” con Nto’,   “Spari Di Parole” con Ensi & Francesco Paura, “Spiriti & Show” con Coez & Luche’, “Obbe” con Sanguemostro, “E’ Tritolo” con Mouri, “Giordano Bruno” con Rame, “L’Oro Di Napoli” con Op’Rot of GanjaFarm, “Profumo Di Strada” con Tonico 70, Patto Mc & Morfuco.

In conclusione l’album mi è piaciuto molto, volevo scrivere che “Miracolo! Jam” l’ho apprezzato di più ma poi riguardando le collaborazioni del CD standard e i pezzi che ci sono mi sono dovuto correggere e mi sento di dire che il disco standard senza il CD JAM (o viceversa) è orfano, come se mancasse qualcosa, certo 28 tracce sono impegnative ma valgono la pena, sul serio.

Il vero Miracolo! di Clementino è quello di rimanere vero nonostante le major, le radio, i tour e la TV per non parlare dei featuring tutti molto interessanti (soprattutto quelli di artisti non dell’ambiente Hip Hop) e Clemente riesce ad adattarsi e adattare la scelta musicale anche in base a chi “ospita”.

Dj Spessore (twitter @djspessore)