A Casa

Fabri Fibra

Squallor

Ah troppo tempo che sono in giro, voglio andare a casa…
Andiamo a casa?
Voglio andare a casa
Voglio andare a casa

Frate, faccio un’altra valigia, sono sempre fuori di casa
Io non voglio battere record, voglio solo battere cassa
Accendila, stoppa… passala
Certa gente pensa che si possa fare la differenza
Inseguendo i sogni degli altri, gli indiani e la diligenza
Bella, brava, elegante, conta solo l’apparenza
Troppo tempo che sono in viaggio, un saggio, un passaggio
Sto camminando solo nel deserto del linguaggio
Preso in pieno dal rap, tipo spara, colpito.
Sono un treno di idee con sopra un graffito
La vita è un cerchio, ci ballo dentro, poi esco poi rientro
Sfreccio tra le parole che sc-sc-sc-scratcho
Passo dopo passo, saluta, sorpasso, discesa, salita

Voglio andare a casa
Questi amici sono finti come se la vita fosse un film in tv
Voglio andare a casa
Tu mi fissi, occhi spenti, dici “vuoi provare?” ma non ci casco più
Voglio andare a casa
Ti porto lontano così finalmente saremo felici
Fuori da Milano ma poi tu mi dici: “Voglio andare a casa”
In giro vedo solo case, palazzi, parcheggi, edifici
Qui restare calmi è sempre più difficile

Sono quello che ti consiglia di provare a correre il rischio
Questi figli di puttana dicono che fanno rap, sì ma io non li capisco
La ragazza che li lascia, un amico se la passa, mi sembrano un film già visto
Ho seguito anche la massa ma poi ho detto basta, ora scrive e mi esibisco
Io non parlo con i giornalisti che mi chiedono ‘sti cazzi e che droghe mischio
Se non fai come ti dicono ti mettono in croce come Gesù Cristo
Mille grazie per l’acquisto, ho già visto oltre l’abisso
Siamo in pochi, sì ma è meglio che non provochi perché non si sa mai come reagisco
Questa musica mi salva infatti è il mio pallino fisso
Se non fossi qui avrei già comprato una pistola e sparato a un ministro
Entro sulla base tipo terrorista
Salta la pista, hasta la vista e paga l’artista
Vado oltre sesto senso anche se fa un certo senso
Io se avessi seguito i consigli degli altri sarei già finito lo sento
Ogni cosa che ho fatto è servita per essere qui quindi non me ne pento
Finisce la base, apro gli occhi mi trovo lontano e penso

Voglio andare a casa
Questi amici sono finti come se la vita fosse un film in tv
Voglio andare a casa
Tu mi fissi, occhi spenti, dici “vuoi provare?” ma non ci casco più
Voglio andare a casa
Ti porto lontano così finalmente saremo felici
Fuori da Milano ma poi tu mi dici: “Voglio andare a casa”
In giro vedo solo case, palazzi, parcheggi, edifici
Qui restare calmi è sempre più difficile.

“Che tu vagabondi o che ti diano il lavoro, il profitto è dei capitalisti”