Emis Killa con un paio di post su facebook fa sapere a tutti i suoi fans e a tutti coloro che seguono il Rap che il modo e il mondo in cui gli artisti sono costretti a vivere non lo rappresenta al 100%. Emis auspica un ritorno a quando la "La musica era semplicemente musica".

Ecco i suoi post

Rimpiango i tempi che io purtroppo ho potuto intravedere appena, e vivere, forse di riflesso, all’inizio della mia gavetta. I tempi in cui la musica era semplicemente musica, e venivi amato, supportato o distrutto in base ai tuoi dischi, senza tutto questo caos multimediale attorno agli artisti. Nel 2015 io stesso a volte sono costretto a stare in equilibrio, cavalcando un’ onda che spesso, poco mi rappresenta nell’animo, fatta di immagine, strategie, marketing..tutte cose con cui ormai noi artisti siamo costretti a convivere per vivere di musica, perché la musica da sola non basta più. Spero in una regressione drastica, in cui il mondo della musica torni a essere quello che era, ma per farlo abbiamo bisogno di voi

Nel 2015: foto, video, sponsor, post, followers, marchi, haters, business, belle facce, emoticons, fake di fake a loro volta, visualizzazioni su youtube, liti tra fandom, radio, tv, spam, campagne pubblicitarie, e altre 200 cose di contorno. Qualcuno si ricorda ancora della musica? Noi si.

Emis Killa