166770

Insomma, in poche parole, Giorgione Martin ha pochissima voglia di mettersi a scrivere nonostante manchi ancora la parola “Fine” alla sua serie di romanzi più famosa e da cui è stata tratta la serie televisiva di successo Game Of Thrones. Preferisce invece sfondarsi di serie tv e guardarsi puntate di The Walking Dead a gruppi di 10, serie di cui ha ammesso di essere un grandissimo estimatore.

Lo scrittore, durante un intervista con i ragazzi di Entertainment Weekly, ha rivelato che secondo lui c’è un modo per sopravvivere all’apocalisse zombie raccontata nel fumetto di Robert Kirkman, soprattutto in un’ipotetica ambientazione europea:

Castelli! Qualunque cosa stia accadendo negli Stati Uniti in The Walking Dead, sono sicuro andrebbe meglio in Gran Bretagna perché loro hanno i castelli. Se avessero un cervello, andrebbero in un castello qualunque e rafforzerebbero le mura. Sulle mura potrebbero pattugliare. In nessun modo uno zombie riuscirebbe a entrarci – non ci riuscivano gli armati eserciti medievali, figuriamoci degli zombie senza artiglieria. Gli zombie non costruiscono trabucchi. Non costruiscono torri d’assedio. Non c’è modo che riescano a irrompere in un castello ben difeso“.

 

Condividi
Daniel San
Lo voleva il Real Madrid, lo voleva Hollywood, lo volevano gli Avengers, amatissimo da tutti, di qualsiasi religione, sogno erotico femminile, il miglior amico che ogni uomo vorrebbe avere. Beato lui. Io invece sono Daniel, carpentiere di giorno e blogger nei pochi minuti che rimangono liberi. Appassionato di cinema, fumetti e cazzate. Un nerd d’altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe Mario Merola, e di come una volta se ti mettevi la maglietta di Superman e uscivi in strada eran coppini e zero figa per sempre, mentre oggi è la base per una rapida scalata verso il successo.