Mecna:
Yeah
Solitario, nella notte
Lo sguardo è basso, l’asfalto è caldo
sono solo e basta per il mio ritardo
quando credi “è fatta”, e ti ritrovi al largo
darò il meglio anche se qui tutti danno meno (cosa perdo intanto)
Scrivo di meno ma scrivo di quanto non ottengo in cambio
la strada è sconnessa, le buche rallento
finiamo per perderla
la guerra dei soldi che vince chi è dentro agli imbrogli dei ruoli che interpreta
devo avere ciò che mi spetta
non devo vincerlo a sorte
per fare perdere agli altri la guerra
devi saperla non vincere a volte
Vai.

Rit.
Mecna:
non ti vedo, non mi lego, non mi prendo più veleno, e si, non mi sposti da qui
Pat Cosmo:
(non mi sposti da qui)
questa notte va e mi porta dove tutto è molto meno semplice
chi non ci sarà non mi importa
qui la luce è molto meno flebile
questa notte va e mi porta via sento il buio che bussa, ma non gli aprirò, non gli aprirò

Mecna:
Yeah, ah
fare a meno del vostro parere, della vostra parete
con il poster di chi ha rovinato le cose nel nostro paese
sulla faccia il collage delle vostre paure
e le schiene appoggiate a sedili di serie
c’è una luce che brilla lontano
ho trovato la luna nel mezzo di mille macerie
sono il lista fammi entrare
La (…) è sempre uguale
una stanza di soliti amici
con l’unico dubbio di cosa indossare
dicono rubi o sai copiare?
dicono qui lo sanno fare un po’ tutti
se vuoi puoi venirci a trovare stiamo a cenare di la con gli adulti
sono tutti uguali “mecna sali sul treno non perdere tempo che fai?”
sono avanti non posso staccarmi il futuro dai loro binari
rido in mezzo alla folla, salta
sopra il palco li guardo sudare, parlare di come evitare di fare da ruota di scorta
pare che hai finito presto e il tuo seguito sia cresciuto
ed è successo di avere successo e adesso sei un venduto
devo avere ciò che mi spetta
non devo vincerlo a sorte
per fare perdere agli altri la guerra
devi saperla non vincere a volte
Yeh

Rit.
Mecna:
non ti vedo, non mi lego, non mi prendo più veleno, e si, non mi sposti da qui
Pat Cosmo:
(non mi sposti da qui)
questa notte va e mi porta dove tutto è molto meno semplice
chi non ci sarà non mi importa
qui la luce è molto meno flebile
questa notte va e mi porta via sento il buio che bussa, ma non gli aprirò, non gli aprirò?