Noyz Narcos
La mia clicca miete teste d’haters col machete (X3)
Hi Haters, inciso sulla lama di un machete.

En?gma
Hombre habla
tanto sai che pena
la mia gente non si piega
siamo noi il futuro
è falso chi lo nega.
Cerchi il Dio del rap tra chi lo prega e chi lo impreca,
mentre io raduno l’energia dentro la mia congrega.
Mi parli di scena? Sai cosa cazzo me ne frega di chi ha invitato chi a questa e quella cena.
Frena bello, levati il cappello, se parli male diventi carne da Marcello.
Mega livello, aspetta un paio d’anni e vedi cosa divento,
Divelgo, diverto, ti prendo, ti stendo e ti smerdo
(En?gma)scienze astratte,
mi trovi dalla parte delle teste matte,
di chi combatte, di chi dibatte con facce stupende ma un po’ stupefatte.
Sulla traccia tu muto, io tumulto
Fantasia animale tipo in campo Edmundo.
Scrivo teatro dell’assurdo, tu insulso,
la mia poetica è già tutto.

Noyz Narcos
La mia clicca miete teste d’haters col machete (X3)
Hi Haters, inciso sulla lama di un machete.

El Raton
C’è chi fa il rap e chi fa magia,
noi pura brucheria, bombe ad orologeria,
ascolti me (me), chico che follia,
duri quanto un gatto in autostrada, cambia la corsia
non chiamarmi hermano,
se mancoti cago,
ti prendo e ti smonto, macchinina Burago.
In questa scena sono il Grinch guastafeste,
conosciuto come Manuelira
perché ho l’ira dei berseker. Faccio tanta mattanza,
il mio flow è eleganza
sono un king per i miei amici,
questo basta e avanza.
Porto malasuerte agli haters,
rimpicciolisco teste,
cresciuto in mezzo ai ravers,
in mezzo alle foreste.
Non fermi la mia banda,
guerriglia propaganda,
mio logo è sulla stampa,
sulla tua serranda,
più in alto di Shepard Fairey,
?,
ho lasciato il segno nei paralleli da Quito fino a ?

Jack The Smoker
Apro ste tracce quando ci entro, come una cabrio
Non senti me perché il vero rap non va in radio,
rompo radio più ulna,
la mia vita è una giungla,
lascio lì tua moglie che urla ed il tuo corpo morto in un urna.
E Smizzy Boy,
è un decennio che ho i versi più crudi e tu me li rubi,
faccio più uguali del cubo di Rubik,
sfondo ‘sti qua più del culo di Ruby.
Penso al mic, non ai like e agli altri mai
E voi piuttosto fate i froci col culo degli altri e pure col vostro.
Leggendario vincitore, flow Chicago Bulls,
chi mi vuole fare guerra fredda muore, come l’U.R.S.S.
Sembri la D’Urso perché ciò che dici è bugia,
suvvia tu a casa a piedi, io porto il suv via.
Machete mega mina,
tu morto che cammina (che cammina),
stupro il beat come se fossi in ketamina,
entro in azione e porto il freddo, flow dicembre
torno quello dell’alba se tu torni dodicenne.

Noyz Narcos
La mia clicca miete teste d’haters col machete (X3)
Hi Haters, inciso sulla lama di un machete.