Ritornello
Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.

Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.

Sono un vulcano in eruzione completamente avvolto dalle mille storie che c’ho intorno, penso troppo penso dunque sono, importante e’ questo solo quel che penso quindi non son mai lo stesso chi e’ sempre lo stesso non si evolve e non risolve i problemi che la vita crea, i nodi non li scioglie finisce col restarne intrappolato, strangolato di questi esempi e’ pieno il mio passato rime baciate e cancellate, donne baciate e poi lasciate tutte le cose che sembravano passate riaffiorano da un mare troppo chiaro per tener nascosto cio’ che il destino ha destinato a te e che tu piuttosto di affrontare a viso aperto, a gioco scoperto ricacci giu’ come un sub che si e’ appena immerso per questo Fede crede quando vede son l’unico che sa chi sono per cio’ abbi Fede.

Ritornello
Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.

Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.

Scrivo testi da sindrome di Stendhal, altro che Mogol vorrei essere in Messico a bere mescal farmi cullare dal Mistral in Costa Azzurra davanti ad un bel risotto ai gamberetti ed una birra voglio relax, come un Rolex necessito di lusso e qualita’ a tutte le ore lasciami stare, non mi stressare non mi disturbare adesso devo lavorare e resto in questo gioco come la Juve al derby parto avvantaggiato e questo inizia ad innervosirmi provoco sismi ondulatori e sussultori, mangio rimari di professione accoppio termini, studio vocabolari rari o in via d’estinzione come Manny quelli che dalle jam dove ci sono escono indenni perenni come i ghiacciai sopra le cime abbi fede in noi e fede nelle nostre rime.

Ritornello
Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.

Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.

Abbi fede in Fede e fede in cio’ in cui Fede crede Fede ha fede in voi anche se ancora non capite provate a smascherare questo mio morboso vizio se proprio non riuscite ora vi insegno un esercizio ascoltati sto testo, riavvolgilo, riascoltalo poi estraine ogni parola insomma smontalo rimontalo a piacere come vuoi e scoprirai se cambi anche soltanto una parola sono guai perche’ sono diabolico, preciso e raffinato ore e ore sopra a un foglio finche’ non sono accecato dallo splendore di cio’ che ho composto, non finisco finche’ non tiro fuori un testo almeno come questo modesto in questo campo non esiste, stanno certo che piu’ mi esalto piu’ esalto e se mi fermano riparto a ragione o a torto mi credevate morto ma come tutti i grandi pochi giorni e son risorto.

Ritornello
Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.

Pronto a ripartire, quindi schiaccio invio abbi fede in Fede come Fede ce l’ha in Dio credimi, amami, prendimi sul serio accettami cosi’ sono in preda ad un delirio.