Voglio volare volare via come un gabbiano sopra questa spiaggia
sopra questa costa sopra questa baia dimmi quanto costa quanto costa?
mi libro nell’aria passi da gigante fame da gigante Pantagruel
come se tutto mi cadesse addosso ogni volta che riparto da me
riparto da te riparto dal rap rime stile flow contro un mondo che
troppo spesso mi mette ko psicologicamente parlando mi mette all’angolo
in testa ho troppi no vie senza uscita poi mi dico si ne vale la vita
se torno sul beat come un Dio è un miracolo che sono ancora qui dopo ogni ostacolo
è magico il modo in cui lo faccio scendo dal palco e vi abbraccio
proietto nell’iperspazio rime con le quali traccio
nuove visioni costellazioni giorni migliori giorni più fuori
da sti gironi infernali per schiavi mentali sempre più disumani
a me non interessa più non è una gara
ma se ci competessi chiaro che vi mando a casa
se mi guardo allo specchio capisco che perdo se non splendo
quindi non perdo tempo perchè la vita è adesso

torno allo zero il punto d’insuccesso se conto ancora tutto ciò che ho perso
lo conto ancora solo per me stesso mi riprendo tutto
il vento soffia contro ma so che è un processo
ho già pagato il conto mi riprendo adesso
il fiato corto ma è per me stesso mi riprendo tutto

non posso perdere non voglio perdere ancora altro tempo
mentre il mio sogno mi sta sfuggendo devo pensare a starci dentro
penso a quello che ci ho messo fino adesso ho pagato il viaggio
ma il biglietto l’ho perso non importa fa lo stesso giù un’altra porta senza rincorsa
nessuna fottuta risposta spaccandomi il cuore spaccandomi le ossa
quanto costa questa libertà la ricerca della felicità
l’ansia che mi sale fa male come la paura di fallire ancora
non posso stare al paradosso del cane che si morde la coda
sarò illuso ma almeno ci tento perchè se mi fermo so che è l’inferno
schifo che ho fatto schifo che ho detto in fondo a sto mondo nessuno è perfetto
fa troppo freddo dentro tu sei distante adesso
la vita è dura e io lo sono anche troppo con me stesso
dicono canta che ti passa ma qui non ti passa
schiaccio la noia tra rullante e cassa lascia stare
insegnami a sognare ancora
insegnami a volare senza ali a toccare il cielo con le mani

torno allo zero il punto d’insuccesso se conto ancora tutto ciò che ho perso
lo conto ancora solo per me stesso mi riprendo tutto
il vento soffia contro ma so che è un processo
ho già pagato il conto mi riprendo adesso
il fiato corto ma è per me stesso mi riprendo tutto