Mea culpa, mea culpa, mea grandissima culpa.

Vivo o morto, che differenza c’è?
Voi siete buoni e lo dovete a me.
Gira e rigira qui nessuno è innocente,
il mondo si divide tra chi fa e chi è òmmo ‘e niente.
Vivo o morto dimmi,
che differenza fa?
Questa vita è peggio dell’aldilà.
Io di morire no, non ho paura
e il Paese solo grazie a me
non è affondato ancora.

Giuro di dire la verità
sicuro la colpa è di essere vivo, per carità.
Giudice, questo è un equivoco sai che qua,
pentiti in giro che gridano falsità
Nelle colonne di cemento armato
c’è minimo il nonno, il fratello e il cognato
che sono stai fatti a pezzi da Dio.
Mò ce l’hai con me?
Era meglio se morivo pur’io.
Il controllo del territorio non è qua,
Pippo e Topolino che comandano nel lunapark.
‘Sti ragazzi pippano il granito che è tagliato
con il chewing gum e li porterà nell’aldilà.
Sono storie di merda,
e non ci posso fare nulla,
io sono innocente come un bimbo nella culla.
Vado in chiesa tutti i giorni prima dell’aperitivo
e la mia unica colpa è di essere vivo.

Vivo o morto, che differenza c’è?
Voi siete buoni e lo dovete a me.
Gira e rigira qui nessuno è innocente,
il mondo si divide tra chi fa e chi è òmmo ‘e niente.
Vivo o morto dimmi,
che differenza fa?
Questa vita è peggio dell’aldilà.
Io di morire no, non ho paura
e il Paese solo grazie a me
non è affondato ancora.

O la morte o in galera,
qui non c’è via di mezzo.
Camminiamo sui sacchetti,
a noi che cazzo ce ne frega.
Tutti corrotti signor giudice, anche lei
è inutile che prima fa il pazzo e dopo nega.
A parte il fatto che non siamo solo noi il cancro della società
c’è la crisi nell’aria si sa.
I vecchi al governo non lasciano il posto ai giovani
chi guarda la differenza di costo e poveri.
Diciamo che un certo Roberto Saviano,
diciamo che un certo Giuseppe Impastato,
diciamo che un certo Giovanni Falcone
non vi fate Capaci, come l’attentato.
È difficile azzerare tutto e ricominciare da capo, ricominciare da ca-, ricominciare da capo
in cella mangierò bene quando il pranzo è servito,
e la mia unica colpa è di essere vivo.

Vivo o morto, che differenza c’è?
Voi siete buoni e lo dovete a me.
Gira e rigira qui nessuno è innocente,
il mondo si divide tra chi fa e chi è òmmo ‘e niente.
Vivo o morto dimmi,
che differenza fa?
Questa vita è peggio dell’aldilà.
Io di morire no, non ho paura
e il Paese solo grazie a me
non è affondato ancora.

La storia va storta, avvocato
coi casi irrisolti e coi morti nel prato.
Tutto sommato,
lei crede alla Chiesa
non vede se è Satana o Madre Teresa
O-K mi fa capire perché dovrei
sentirmi dire certe cose, potrei
prendere pistole, minacciarla farei
una grossa bomba a mano e poi venire da lei.

Vivo o morto, che differenza c’è?
Voi siete buoni e lo dovete a me.
Gira e rigira qui nessuno è innocente,
il mondo si divide tra chi fa e chi è òmmo ‘e niente.
Vivo o morto dimmi,
che differenza fa?
Questa vita è peggio dell’aldilà.
Io di morire no, non ho paura
e il Paese solo grazie a me
non è affondato ancora.

Vivo o morto, che differenza c’è?
Voi siete buoni e lo dovete a me.
Gira e rigira qui nessuno è innocente,
il mondo si divide tra chi fa e chi è òmmo ‘e niente.
Vivo o morto dimmi,
che differenza fa?
Questa vita è peggio dell’aldilà.
Io di morire no, non ho paura
e il Paese solo grazie a me
non è affondato ancora.