E mi parlava di lei come se fosse normale
Come fosse normale
Io non so più cosa sei
Quindi non posso tornare
Io non posso tornare

E mi parlava di lei come se fosse normale
Come fosse normale
Io non so più cosa sei
Quindi non posso tornare
Io non posso tornare

Ho un nodo in gola
Allora come va?
Finito scuola, la maturità?
È una virtù che tutti credono di avere qua
Ma resta una questione di mentalità
Ed io non riesco a evitarne gli odori
Le donne, i cavalieri, l’arme e gli amori
Allargherò le mie vedute
Volerò fuori senza paracadute
Come Marahute
Tutte le cose mai avute
La frasi da film
Le sceneggiate mute
Le tue pregiate scuse
Passo le dite sopra le tue rughe
Quando sorridi
E ricalco i tuoi brividi a mani nude
Oggi fa gente
Domani chiude
Questo lavoro è così
Ma ancora non mi delude
Chi se la sente
E poi chi s’illude
Qui si ragiona così
Ma è un mondo che ti reclude
E ho avuto amori e biglietti da annullare
Con gli aquiloni legati all’anulare
Sono soltanto pressioni e fanno male
E il danno sale
Per le persone che sanno dare
E mi parlava di lei come se fosse normale
Come fosse normale
Io non so più cosa sei
Quindi non posso tornare
Io non posso tornare

Ritornello
Tu dammi solo una ragione per pensare a lei
Assoluzione e remissione dai peccati miei
Sei l’eccezione che compone parte della mia essenza
Della mia essenza
(E’ solo un atto di dolore, di dolore)
E vado spesso in confusione quando penso a lei (Oh, noo)
Che è assoluzione e remissione dai peccati miei (Oh, noo)
E’ solo un atto di dolore e servirà alla coscienza
Non posso far senza
Non posso far senza

Ti metto i fiori al davanzale come si fa
Ma sono solo ad avanzare e dove si va?
Non ti ho parlato di prigioni e processi
Errori commessi
Solo in episodi complessi, nah?
Infondo sono un ragazzino in crescita
Quindi perdonami e non fare la stronza
Sono in vetrina come il rum alla mescita
E se esci dall’ottica tua, la mia conta
Non so che dire, “Mia colpa”
Sia tolta quest’invidia che ti ha colta
(Ma ascolta)
La vita è fatta di strade
E la mia svolta
Non credo che sia nelle via corta!
Ho commesso sbagli a mia volta
Curo i miei tagli che una scelta comporta
Come la scena di un film, io l’ho riavvolta
Prendi una fetta, ma resta la mia torta
(La mia torta!)
‘Ste sceme le hanno educate a falsi miti
Celebrità, scambiarsi i vestiti
Per tutti i santi e i pianti allestiiti
A farmi credere nei risparmi investiti
La tua follia ha raggiunto picchi inauditi
Ho speso più degli sceicchi sauditi
E tu fai parte di quei ricchi esauriti
Che avranno tutti i desideri “click” esauditi!

Ritornello
Tu dammi solo una ragione per pensare a lei
Assoluzione e remissione dai peccati miei
Sei l’eccezione che compone parte della mia essenza
Della mia essenza
(E’ solo un atto di dolore, di dolore)
E vado spesso in confusione quando penso a lei (Oh, noo)
Che è assoluzione e remissione dai peccati miei (Oh, noo)
E’ solo un atto di dolore e servirà alla coscienza
Non posso far senza
Non posso far senza