Dice oggi l’atleta “Io gioco per me”. Ci sto male a sentirlo e mi chiedo perché. Non è il fan, il tifoso che paga il biglietto, a far ricco, famoso il suo prediletto. Se io parlo lui sente ma in realtà non mi ascolta. Mi dimostra freddezza per l’ennesima volta ed ha attaccato ad ordinare in un modo inaudito, ma così non va bene. Io rivoglio il mio mito

Emis Killa:
Tu pensa alla tua maniera,
io penso alla tua carriera,
soltanto due opzioni in testa:
il rap dal vivo o la galera.
Per questo c’ho, questo beat, questo flow,
per impormi a chi si impone che c’ha detto, questo si, questo no.
Vaffanculo zio, dio non c’è,
rappo io e non te,
faccio il cazzo che mi pare tu fai il cazzo che ti pare
questo è Killa, mi infami dal pc ma al mio spettacolo,
stai in coda due ore, come al semaforo. (Bravo Doc)
Non chiedermi che cazzo ascolto quando mi intervisti
o perchè non vendono i dischi, che mi intristici.
Mollatemi con il buonismo, se rappo bestemmie,
chi ha voglia di ascoltare ascolta e chi non vuole spegne.
Sembrate fregne coi complessi da preadolescenza,
nessuno compra il disco e tutti dicono mi sfondi,
mi dai un passaggio e volvo i soldi della benza
chiamami un taxi e schiantati contro i primi palazzi che incontri!

Ne ho ancora per un po’, quello che ottengo do
Cambiare non ci sto, la mia risposta è no!
La mia risposta è no! La mia risposta è no!
La mia risposta è no! La mia risposta è no!
Ne ho ancora per un po’, quello che ottengo do
Cambiare non ci sto, la mia risposta è no
La mia risposta è no! la mia risposta è no!
La mia risposta è no! la mia risposta è no!

Duellz:
Io non parlo nemmeno sotto tortura,
sento la tortura, di questi che mi chiedono,
sono un eremista, scrivo
suono dal vivo, del resto non me ne frego, dammene un chilo,
Non farmi innovativo, tradizionalista,
equilibrista, da una rima all’altra, trapezista.
Sempre in mezzo alla ressa,
innamorato di Odessa e delle chiappe di Clarissa.
Issa, bandiera bianca come Battiato,
ti vedo abbattuto, un po’ abbacchiato,
cos’è sei stanco?
non lasciavo un foglio bianco,
un muro bianco,
questo è vandalismo lirico,
tu goditi il presente se il tuo futuro è un incubo,
blu, sui muri, spray è Nightmare,
bum, corri più forte di Schumacher!

Ne ho ancora per un po’, quello che ottengo do
Cambiare non ci sto, la mia risposta è no!
La mia risposta è no! La mia risposta è no!
La mia risposta è no! La mia risposta è no!
Ne ho ancora per un po’, quello che ottengo do
Cambiare non ci sto, la mia risposta è no
La mia risposta è no! la mia risposta è no!
La mia risposta è no! la mia risposta è no!